• Home
  • Cronaca
  • Otto persone bloccate dal maltempo a Grotte di Mongiove, soccorse dalla Guardia Costiera

Cronaca

Otto persone bloccate dal maltempo a Grotte di Mongiove, soccorse dalla Guardia Costiera

Si erano recate nella piccola spiaggia che c'è dopo le grotte e a causa del peggioramento delle condizioni meteo marine non sono riuscite a fare ritorno indietro.

| Comunicato | Cronaca

@ Pattionline

Si erano recate nella piccola spiaggia che c'è dopo le grotte e a causa del peggioramento delle condizioni meteo marine non sono riuscite a fare ritorno indietro.

Nella tarda mattinata di oggi, il repentino peggioramento delle condizioni del mare ha reso necessario l’intervento delle motovedette e dei militari della Capitaneria di porto di Milazzo per prestare soccorso ad otto persone che avevano raggiunto la piccola spiaggia in prossimità delle grotte di Mongiove.

A segnalare la situazione di pericolo sono stati gli stessi bagnanti che hanno richiesto soccorso tramite il numero blu 1530, ricevuto dalla sala operativa della Capitaneria di porto di Milazzo che ha immediatamente disposto l’invio in zona di una motovedetta e di un battello pneumatico con bordo un Soccorritore Marittimo della Guardia Costiera. Il Soccorritore Marittimo, noto anche come Rescue Swimmer, è una figura altamente professionale selezionata ed addestrata, presso la scuola di formazione del Corpo delle Capitanerie di porto-Guardia Costiera di Messina, ad effettuare la ricerca, il soccorso ed il recupero di persone in difficoltà dal mare.

In pochissimo tempo, le due unità della Capitaneria di porto hanno individuato gli otto malcapitati nel tratto di costa sferzato dalle onde, visibilmente preoccupati per l’impossibilità di lasciare la piccola spiaggia autonomamente. Purtroppo sia lo stato del mare che la presenza di pericolosi scogli affioranti, rendevano impossibile l’avvicinamento a terra della motovedetta e dello stesso battello pneumatico. A quel punto, è risultato propizio e determinante l’immediato intervento del Rescue Swimmer che, nonostante le pessime condizioni del mare, si è tuffato in acqua per il recupero dei pericolanti, avvenuto non senza difficoltà per via delle onde, ma in totale sicurezza. Una volta recuperati dai mezzi della Capitaneria di porto, gli otto bagnanti sono stati trasferiti e sbarcati incolumi nel vicino porto di Portorosa. Una spiacevole avventura, conclusasi in modo positivo grazie al pronto intervento di mezzi e personale della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Milazzo che nell’occasione, raccomanda nuovamente a tutti i bagnanti la necessaria prudenza indispensabile per trascorrere in sicurezza piacevoli giornate al mare ricordando che, in caso di necessità, è sempre possibile chiedere l’intervento della Guardia Costiera tramite il numero per le emergenze in mare 1530 o al numero unico per le emergenze 112.

© Powered by Domenico Pantaleo

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.