Dopo i pre-ordini, è ufficialmente disponibile in Italia la Apple Tv di quarta generazione. E' la scatoletta-decoder che, attaccata alla tv fa diventare il salotto di casa multimediale. Questa ultima versione del dispositivo è apparentemente simile agli altri modelli, ma all'interno ha tante novità sia hardware sia software. Eccole:

tvOS - E' il sistema operativo che governa il dispositivo, basato su iOS, quello di iPhone e iPad: permette di installare app terze create dagli sviluppatori, semplicemente andando dell'App Store del dispositivo. tvOS non funziona sulle Apple Tv precedenti.

L'App Store 'in onda' - Si possono scaricare app e giochi come su iPhone e iPad direttamente dalla Apple Tv. Tra le prime app disponibili ci sono Simplex e il gioco Mr. Jump. Arriveranno le app di Netflix e Disney.

Telecomando 'touch' - Via i tasti, come sull'iPhone il menu si scorre. Se si muove il pollice sul telecomando, l'azione viene replicata sullo schermo del televisore. E grazie al Bluetooth non bisogna più prendere la mira: la nuova Apple Tv riceve il segnale del telecomando da ogni angolo della stanza.

In Italia non c'è Siri - E' la novità più attesa, ma inizialmente la Apple tv nel nostro paese non supporta le ricerche con l'assistente vocale già presente sull'iPhone. Permette di trovare con la voce qualsiasi contenuto tra iTunes, Netflix e altre app installate. Le recensioni sui blog Usa di questa funzione sono entusiastiche. Dal 2016 Siri supporterà anche Apple Music, il servizio in streaming di Cupertino.

Quanto costa - A partire da 179 euro per il modello da 32GB e di 229 euro per il modello da 64GB. Sullo store online resta disponibile la Apple Tv di terza generazione, che costa 79 euro.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.