Una concept elettrica da 3,8 metri al debutto a Francoforte.

A distanza di sei anni dall'uscita di produzione della prima serie presentata nel 1999, torna nel portfolio Audi la piccola A2, una monovolume compatta che questa volta propone, come concept, le proporzioni del primo modello - è lunga 3 metri e 80 contro 3 metri e 82 della prima ed è alta 1 metro e 49 contro 1 metro e 55 - ma con una modernissima declinazione "eco" con trazione 100% elettrica. I dati relativi al motore, alle batterie ed alle prestazioni della nuova A2 non sono stati ancora diffusi da Audi, ma è certo che questa proposta del Gruppo Volkswagen, accanto alle numerose altre che saranno sotto ai riflettori della IAA, susciterà grande interesse nel pubblico e nel mondo politico, a dimostrazione della fattibilità di progetti concreti per passare rapidamente alla mobilità ad impatto zero nelle aree urbane e nei relativi hinterland. Audi A2 sfoggia un'immagine elegante, potente e sportiva.

Le linee pulite si concentrano sull'essenziale ma di grande impatto. Il tetto è in vetro scuro ma diventa trasparente alla semplice pressione di un bottone.Nei gruppi ottici anteriori, Audi presenta il futuro della tecnologia LED, conosciuta come matrix beam. L'insieme di diodi luminosi e micro riflettori generano un fascio di luce altamente concentrato e non abbagliante. Luci diurne in fibra ottica fanno da cornice ai moduli in tecnologia LED degli anabbaglianti. Le luci posteriori adattano la luminosità in base alle condizioni di visibilità. Il retronebbia, composto da diodi laser, viene percepito nella foschia anche molto densa come un fascio luminoso che proietta sulla strada un triangolo rosso di avvertimento. La fiancata della A2 è percorsa dalle luci dinamiche, una striscia luminosa dalle molteplici funzioni innovative. Sensori di prossimità riconoscono il proprietario, che può sbloccare le portiere con un semplice gesto. Durante la guida le luci dinamiche marcano la linea della fiancata. Se vengono attivati gli indicatori di direzione, impulsi luminosi ne percorrono l'intera lunghezza. Inoltre, durante le frenate viene generata una striscia di luce rossa che fluttua dalle luci posteriori, rendendo percepibile agli altri utenti della strada l'intensità della frenata.

La soluzione delle luci dinamiche è presente anche nella zona del cruscotto della Audi A2, strutturato in due archi separati. Come il resto degli interni, il pannello di comando ha un aspetto luminoso e pulito, e comandi intuitivi. Il conducente controlla numerose funzioni tramite un pannello tattile posto all'interno del volante. La colonna dello sterzo ha una struttura aperta e due display secondari collocati alla base. Tra le particolarità della A2 concept anche il pavimento piatto: la consolle centrale è attaccata al sedile del conducente, quella posteriore si estende verso l'avanti. I quattro sedili singoli sono leggeri e nascondono un vano porta oggetti. Tra le sedute posteriori c'è spazio sufficiente per alloggiare una bicicletta rimuovendo la ruota anteriore. L'area di carico ha due livelli e quello superiore è dotato di reti funzionali.

Da Ansamotori.it

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.