Progetto esportato anche in Spagna e nel 2012 sara' in Germania.

Guidare nel pieno rispetto dell'ambiente e' possibile. Con circa 6mila autoscuole coinvolte in tutta Italia, pari al 70% delle autoscuole dell'intero territorio, e 25mila ecopatenti consegnate negli ultimi due anni, prende il via la terza edizione di Ecopatente, rivolta a tutti i patentandi che frequentano le lezioni di teoria presso una qualsiasi autoscuola aderente al progetto. Presentata presso la sala stampa della Camera dei Deputati e promossa da Legambiente, l'iniziativa e' organizzata in collaborazione con Confarca (Confederazione autoscuole riunite e consulenti automobilistici), gia' partner negli anni scorsi, e Unasca (Unione nazionale autoscuole e studi di consulenza automobilistica), associazione di categoria nel settore delle autoscuole che si affaccia per il primo anno al progetto.

L'iniziativa, che ha come main partner Fiat, oltre a Bosch, Eni, Goodyear e Magneti Marelli, ha ricevuto il patrocinio del Ministero della Gioventu', del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare ed e' in attesa di ottenere quello del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Dopo i risultati ottenuti nella seconda edizione, che ha visto la consegna di 8mila certificazioni utili per la richiesta di crediti formativi nelle scuole superiori di secondo grado, anche quest'anno le autoscuole che aderiscono gratuitamente all'iniziativa saranno abilitate a fornire gli stessi servizi a chi si iscrive ad un corso di guida Ecopatente 2011. Da quest'anno, poi, il progetto e' stato esportato anche in Spagna: ribattezzato Ecocarnet 2010 ha ottenuto un incredibile successo, con l'adesione di 7.500 autoscuole, pari al 95% della Federazione spagnola di autoscuole. E per il 2012 e' in preparazione l'edizione tedesca Ökoführerschein. L'iniziativa, nata da un'idea di CSE Italia, intende promuovere la diffusione sul territorio nazionale e internazionale dell'impegno a favore di una maggiore tutela dell'ambiente e la continua opera di sensibilizzazione dei giovani. Ad ogni Autoscuola verra' inviato un kit didattico per formare i ragazzi sulle regole di conduzione dei mezzi nel rispetto dell'ambiente. I futuri automobilisti, al termine del corso, per ottenere l'attestato di ecoguidatore dovranno superare un questionario. Rispondendo correttamente alle domande riceveranno l'EcoPatente e parteciperanno a un concorso a estrazione che, come nella scorsa edizione, premiera' sia l'alunno sia la scuola guida.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.