E' ormai in dirittura di arrivo la nuova Alfa Romeo Spider. Progettata e realizzata sulla piattaforma della prossima generazione Mazda MX-5, avrà uno stile moderno e una potenza di 168 Cv. Lo stile della nuova roadster italiana è coordinato da Marco Tencone, responsabile del design Alfa Romeo e Maserati, in collaborazione con il team del Centro Stile Fiat e uno studio satellite in Giappone.

Pininfarina, che ha progettato l'originale 'Duetto' a metà degli Anni '60, non parteciperà alla progettazione della nuova Spider, pur avendo disegnato la suggestiva concept Duettotanta 2010 vettura che - commenta il magazine britannico Autocar - aveva saputo fondere le proporzioni slanciate dell'originale Duetto con lo stile contemporaneo.

Il Centro Stile Fiat, riferiscono gli addetti ai lavori, ha lavorato mesi cercando di trasformare il progetto in un'auto di serie. Ed è probabile che Tencone tenti una strada simile, cercando di mantenere i caratteri storici del design reinterpretati con un'anima più moderna, con lo stesso 'iter' con cui ha trasformato la 33 Stradale nell'Alfa 4C. "La nuova Spider non avrà sicuramente un design retrò", ha detto una fonte credibile "dev'essere contemporanea per inserirsi nella linea di prodotto della moderna 4C". E un'altra fonte avrebbe aggiunto: "Sarebbe facile scegliere lo stile retro, con la coda a barca, ma poi come potrebbe essere in sintonia con la 4C e con i progetti Alfa di oggi?" Tra le caratteristiche della nuova Spider ci saranno i gruppi ottici convenzionali per donarle un fascino più ampio della trasgressiva 4C a motore centrale. Il frontale della Spider sarà caratterizzato da una calandra a 'scudo' Alfa affiancato da prese d'aria a 'baffi', più sottili di quelli della 4C. Alfa e Mazda condivideranno anche il parabrezza, la paratia anteriore, il vano motore e le sospensioni anteriori e posteriori.

Anche se entrambe le vetture saranno lunghe circa 4 metri e larghe 1,70 metri, la carrozzeria dell'Alfa avrà un paio di centimetri in più rispetto alla più minimalista Mazda. Entrambe le vetture saranno leggere, intorno a 1000-1100 kg, grazie all'elevata percentuale di acciaio ad alta resistenza nella struttura. Le strutture interne saranno condivise per contenere i costi, mentre le indiscrezioni riferiscono che i pannelli esterni non saranno in comune. La Spider che utilizzerà motori del Gruppo Fiat, monterà una versione del turbo 1.4 TB Multi Air che sulla Giulietta offre le potenze di 119 o 168 Cv. Per la Spider sarà naturalmente utilizzata la versione più potente, in posizione longitudinale. Infatti le fonti Alfa Romeo fanno sapere che il gruppo TB può essere modificato per adattarlo e che sarà abbinato ad un sei marce automatico con doppia frizione. La parentela tra le future Spider e MX-5 sarà relativamente bassa, intorno al 40 per cento invece del 60 per cento, percentuale tipica dei progetti con piattaforma condivisa. La Spider avrà inoltre una messa a punto del telaio autonoma, con le sospensioni sviluppate per l'uso quotidiano, al contrario di quelle più estreme della 4C. "Anche se non ci stiamo ancora lavorando - ha detto la fonte citata da Autocar - perché ora siamo concentrati sulla 4C". Secondo indiscrezioni le roadster Alfa e Mazda saranno lanciate in periodo diversi, con la Mazda prevista per inizio 2015, mentre il debutto dell'Alfa potrebbe slittare a novembre dello stesso anno.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.