Prima targa ad una vettura 'senza pilota' assegnata in Giappone. E' la Nissan Leaf 'Autonomous Drive' con il numero 2020, anno in cui la casa automobilistica nipponica punta ad introdurre la guida autonoma su diversi modelli prodotti in serie, nell'ambito di un progetto di riduzione del numero di incidenti mortali che vedono coinvolte le vetture del marchio. A ricevere il 26 settembre scorso la targa per la sperimentazione su strada della vettura è stato il presidente e CEO di Nissan Carlos Ghosn.

Per la prima volta, un veicolo dotato di sistemi avanzati di supporto alla guida sarà testato su strade pubbliche in Giappone: un evento che accelererà lo sviluppo delle tecnologie fondamentali per la guida autonoma. La possibilità di condurre test in contesti di mobilità reale, infatti, è determinante per lo sviluppo della rivoluzionaria tecnologia di guida autonoma. I sistemi, assicura Nissan, saranno progettati in modo da continuare a consentire sempre il controllo manuale da parte del conducente. La Nissan Leaf oggetto dei test è dotata di diverse funzioni, tra queste: il Lane keeping (mantenimento della traiettoria nella corsia di percorrenza), l'Automatic exit (uscita automatica agli svincoli autostradali), l'Automatic lane change (cambio di corsia automatico), l'Automatic overtaking slower or stopped vehicles (sorpasso automatico dei veicoli lenti o fermi), l'Automatic deceleration behind congestion on freeways (decelerazione automatica in caso di congestione del traffico autostradale), l'Automatic stopping at red lights (stop automatico ai semafori rossi).

"La realizzazione dei sistemi di guida autonoma è il nostro obiettivo più alto - ha commentato Mitsuhiko Yamashita, Nissan Executive Vice President for Research and Development .- Poter testare su strade pubbliche i nostri veicoli consentirà di incrementare la sicurezza, l'efficienza e l'affidabilità della nostra tecnologia".

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.