I pneumatici invernali, il cui montaggio è obbligatorio tra il 15 novembre e il 15 aprile, possono essere liberamente utilizzati tutto l'anno senza incorrere un alcuna sanzione. Lo precisano Assogomma (il gruppo produttori pneumatici di Confindustria) e Federpneus (l'associazione nazionale rivenditori e specialisti di pneumatici) facendo seguito alle segnalazioni pervenute da rivenditori di pneumatici che avevano avuto il diniego al montaggio di pneumatici invernali, se non nei giorni immediatamente prossimi all'entrata in vigore delle ordinanze. Il fenomeno - specificano Assogomma e Federpneus - sembrerebbe riguardare principalmente vetture di proprietà di flotte o di compagnie di noleggio a lungo termine.

A termini di legge, si legge nella nota delle due associazioni, i pneumatici invernali non hanno alcun limite temporale di impiego e pertanto possono essere utilizzati liberamente per tutto l'anno senza incorrere in alcuna sanzione.

Ciò è valido per qualsiasi pneumatico invernale che possieda i requisiti specifici indicati nella carta di circolazione della vettura di riferimento, in termini di misura, indici di carico e codici di velocità.

Assogomma e Federpneus ricordano che è possibile montare pneumatici invernali con codici di velocità inferiori a quelli previsti dalla carta di circolazione fino a Q, ovverossia 160 km/h. In tale caso, così come prescritto dalla circolare 104/95 del Ministero dei Trasporti, che fa propria la Direttiva 92/23, tale configurazione è consentita ''...in caso di impiego stagionale...'' senza alcun riferimento specifico in termini temporali. Pertanto, non essendo al momento stabilito che cosa si intenda esattamente per ''...in caso di impiego stagionale...'', non è possibile elevare alcuna sanzione né tantomeno limitare la circolazione a quei veicoli che montano questi tipi di pneumatici.

Qualora in termini interpretativi si volesse far coincidere l'impiego stagionale con il periodo di vigenza minimo delle ordinanze, così come stabilito dalla Direttiva ministeriale dello scorso gennaio, cioè dal 15 novembre al 15 aprile, occorrerà definire necessariamente un periodo d'interregno di almeno 30/45 giorni prima e dopo l'entrata in vigore, in modo da consentire agli automobilisti e ai gommisti il montaggio del treno di pneumatici idonei per la stagione di riferimento.

Assogomma e Federpneus invitano dunque tutti gli operatori del settore ad ''attenersi alla normativa di legge vigente, favorendo le operazioni di sostituzione a tempo debito. In caso di afflusso concentrato negli ultimi giorni prossimi all'entrata in vigore delle ordinanze, è più che probabile che il rivenditore specialista di pneumatici non sia nelle condizioni di assicurare il montaggio dei pneumatici''.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.