Entro il 2017 saranno in commercio i primi pneumatici in grado di leggere da soli lo spessore del battistrada e, quindi, di avvisare il guidatore se viene raggiunto un livello di usura pericoloso per la circolazione. Lo ha comunicato Continental che ha realizzato una nuova generazione di sensori per la pressione di gonfiaggio in grado di rilevare - attraverso uno specifico software che misura i cambiamenti della gomma in funzione del rotolamento - se lo spessore del battistrada è insufficiente.

"Non per niente i legislatori di tutto il mondo hanno definito un valore minimo di residuo di battistrada degli pneumatici per una guida sicura - ha ribadito Andreas Wolf, capo della divisione Body & Security di Continental - e siamo contenti che, in futuro, potremo leggere lo spessore degli pneumatici elettronicamente con l'aiuto di sensori integrati negli pneumatici. Software intelligenti rendono possibili nuove funzionalità".

Per questi nuovi sistemi elettronici di rilevamento dello spessore degli pneumatici, i tecnici di Continental si sono basati sul cambiamento delle caratteristiche di rotolamento nel lungo periodo. Se il battistrada si riduce sotto una certa soglia, il sistema di bordo segnala che è necessario cambiare lo pneumatico. In questo caso, il modulo telematico del veicolo è anche in grado di informare il conducente sul più prossimo centro di assistenza convenzionato.

Gli automobilisti - ricorda Continental - saranno comunque ancora in condizione di controllare autonomamente quando lo spessore minimo dello pneumatico, consigliato o stabilito per legge, è stato raggiunto. Per questo motivo, lo pneumatico conserva a fondo scultura i TWI (tread wear indicators, le piccole creste tra le scanalature del battistrada che indicano quando è stato raggiunto lo spessore minimo consentito per legge (1,6 millimetri) e quello raccomandato dalla Casa produttrice per una guida efficace e sicura anche sul bagnato cioè 3 millimetri per gli pneumatici estivi e 4 millimetri per quelli invernali.

Da AnsaMotori.it

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.