ImageSono molti i ‘14 febbraio’ segnati da tristi avvenimenti: dall’uccisione di Cook alla strage di Al Capone, dal bombardamento di Dresda alla fatwa a Rushdie o all’omicidio Hariri

ImageSan Valentino, il giorno degli innamorati e dell’amore. Ma, a scorrere gli ‘annali del cuore’, molti ‘14 febbraio’ sono stati segnati anche da tristi avvenimenti. A cominciare dalla vicenda che ha coinvolto proprio il vescovo di Terni Valentino, e che lo ha fatto diventare protettore degli innamorati. Sotto l'impero di Aureliano, l’alto prelato celebra il matrimonio tra una giovane cristiana e un legionario pagano e per questo viene perseguitato dal Senato romano, cadendo come martire nel 273 d.C..

 Tra i fatti più recenti, nel 1779 l’esploratore e navigatore britannico James Cook viene ucciso alle Hawaii a causa di un diverbio con gli indigeni del posto: dopo un furto di scialuppe commesso dai nativi, alcuni di loro sono presi in ostaggio per ottenere la restituzione di parte della flotta britannica. Si accende un però una violenta lite e Cook finisce accoltellato. Cento anni dopo, nel 1879, scoppia la guerra del Pacifico tra il Cile e le forze alleate di Bolivia e Perù. Alla fine lo Stato cileno guadagna la ricca regione mineraria della città portuale Antofagasta, lasciando la Bolivia senza sbocchi sul mare, e la regione di Tarapacà, che prima apparteneva al Perù.

ImageEra il 14 febbraio 1876 quando l’inventore e scienziato scozzese Alexander Graham Bell registra il brevetto del telefono. Dopo una lunga controversia a colpi di carta bollata e cause intentate da Antonio Meucci(nostro compaesano), che aveva visto scadere per problemi finanziari il proprio brevetto registrato dal 1871 al 1873, il tribunale attribuisce a Bell la paternità dell’invenzione nel 1887. Solamente nel 2002 il Congresso statunitense approva la risoluzione 269, documento che consegna ufficialmente all’italiano i meriti della scoperta, decretando la sua iscrizione nell’albo degli ‘indimenticabili’.

Da una guerra tra inventori a quella per la supremazia mafiosa. Il 14 febbraio 1929 è ricordato come il giorno della strage di San Valentino, massacro compiuto a Chicago da parte degli uomini di Al Capone che sterminano la banda del rivale Bugsy Moran. Capone ‘Il napoletano’ e l'irlandese Moran sono in competizione per il controllo della città, ma con questa ‘operazione’ la mafia italo-americana prende il sopravvento. Il commando guidato da Sam Giancana, autista e luogotenente del boss, si presenta agli irlandesi in tenuta da poliziotto, li disarma e li porta in un garage: qui vengono uccisi a colpi di mitragliatore. Con questa strage Al Capone diventa il padrone di Chicago, controllando il contrabbandando di alcool e parte della polizia.

{ Nel 1945 c’è poi una delle pagine più oscure della Seconda Guerra Mondiale: il bombardamento su Dresda. Gli anglo-americani stanno chiudendo la Germania dal Reno e dal Nord Italia, mentre le truppe di Stalin arrivano sull’Oder. Poi, il 13, 14 e 15 febbraio, arriva l’ordine e gli aerei alleati bombardano Dresda, città simbolo della cultura tedesca. Esercito e autorità governative inglesi e statunitensi sostengono che gli obiettivi dell’azione erano lo scalo ferroviario e le industrie militari. Ma i due bersagli vengono soltanto sfiorati dalle bombe. Non è mai stato possibile calcolare il numero di vittime.

ImageTrent’anni dopo, nel 1975, muore sir Pelham Grenville Wodehouse, scrittore comico inglese la cui carriera dura quasi 70 anni. È stato anche autore di testi musicali: scrive con Cole Porter il musical ‘Anything Goes’. Mentre è il 14 febbraio del 1980 quando Walter Cronkite annuncia il suo ritiro dal notiziario ‘CBS Evening News’. Citato nei sondaggi come “l'uomo più creduto d'America”, l’anchorman segue molte delle notizie più importanti del periodo: la crisi di Cuba, l'omicidio di John F. Kennedy, la guerra del Vietnam, lo sbarco lunare dell'Apollo 11 e lo scandalo Watergate. La frase tipica con cui chiudeva la trasmissione era “…and that's the way it is (…e questo è quanto)”.

Nove anni dopo, il 14 febbraio 1989, un’altra ‘sfiga’ si manifesta puntuale. L’ayatollah iraniano Khomeini emette infatti una fatwa (decreto religioso) che incoraggia i musulmani ad uccidere lo scrittore Salman Rushdie, autore de ‘I versetti satanici’: una storia frutto di fantasia ma chiaramente allusiva nei confronti della figura di Maometto e, per questo, ritenuta blasfema.

Nel giorno di San Valentino del 2003 muore la pecora Dolly, primo animale clonato al mondo. L’annuncio del decesso per ‘eutanasia’ è stato dato dal Roslin Institute di Edimburgo, in cui la pecora era nata sei anni prima. L’istituto scozzese fa sapere che Dolly è stata soppressa dopo alcuni esami veterinari che le avevano diagnosticato un’irreversibile malattia polmonare. Lo stesso giorno del 2004, mentre a Mosca crolla il tetto di un parco acquatico al coperto, il Transvaal Park, causando più di 30 morti e oltre 100 feriti, in Italia Marco Pantani viene trovato morto in un residence di Rimini. L’autopsia rivela che il decesso è stato causato da un arresto cardiaco conseguente a un’overdose di cocaina. Infine, il 14 febbraio 2005, l’esplosione di un’autobomba nel centro di Beirut uccide l’ex premier libanese Rafik Hariri e altre quattordici persone. Almeno 135 i feriti, alcuni in modo grave.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.