Ganmarco Onorato e Claudio Moroni GERUSALEMME - Sono stati liberati i due operatori italiani della Croce Rossa che erano stati rapiti a Gaza. Lo si apprende da fonti certe. Il presidente della Cri, Massimo Barra, ha fatto sapere che i due italiani - Gian Marco Onorato e Claudio Moroni - ''stanno bene e hanno parlato direttamente con il sottosegretario Bobo Craxi''.

GERUSALEMME - Sono stati liberati, con un'operazione dei servizi segreti italiani e palestinesi, i due operatori italiani della Croce Rossa che erano stati rapiti a Gaza. Lo si apprende da fonti certe. Il presidente della Cri, Massimo Barra, ha fatto sapere che i due italiani - Gian Marco Onorato e Claudio Moroni - ''stanno bene e hanno parlato direttamente con il sottosegretario Bobo Craxi''. Barra ha confermato che la
liberazione e' avvenuta con un'operazione congiunta tra servizi segreti italiani e palestinesi.

D'ALEMA, SIAMO MOLTO SODDISFATTI
''Siamo molto soddisfatti perche' una vicenda drammatica si e' conclusa felicemente''. E' il primo commento per la liberazione dei due italiani fatto dal ministro degli Esteri, Massimo D'Alema, che ha seguito personalmente tutte le fasi della vicenda del rapimento a Gaza. Il Ministro ha espresso i suoi ringraziamenti "all'Autorita' Nazionale Palestinese, al presidente Abu Mazen per l'aiuto che hanno dato, e ai funzionari e ai  dirigenti del Sismi che, come sempre, hanno svolto efficacemente il loro lavoro''.  Soddisfazione per la liberazione dei due italiani anche dal Capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

Gian Marco Onorato e Claudio Moroni Gian Marco Onorato e Claudio Moroni (nella foto a sinistra) sono delegati della Cri fra Gaza e Gerusalemme. Negli ultimi mesi sono stati rapiti a Gaza numerosi stranieri, specie cooperanti e giornalisti. Di solito i sequestri si sono risolti in poco tempo, con la liberazione degli ostaggi. L'ultimo rapimento era avvenuto nell'agosto scorso e aveva riguardato due giornalisti delle Fox Television, un americano e un neozelandese. In passato era stato sequestrato per alcune ore anche l'inviato del 'Corriere della Sera', Lorenzo Cremonesi. I due si trovavano a bordo di un taxi palestinese nella zona di Khan Yunes (a sud di Gaza) quando un'automobile ha sbarrato loro la strada. Sono subito balzati a terra miliziani armati che li hanno caricati a bordo della propria automobile per condurli in una località sconosciuta. Gian Marco Onorati (58 anni) e lo psicologo Claudio Moroni sono stati rapiti poco dopo le 15 di martedi', ora italiana, a Gaza. I due delegati della Cri avevano un permesso per entrare nei territori della Striscia di Gaza da oggi fino al 23 novembre. I due italiani rapiti a Gaza sono nei territori palestinesi per un programma assistenziale di carattere psico-sociale diretto alle vittime dei conflitti. Il programma umanitario è realizzato in accordo tra la Cicr e le autorità umanitarie locali, palestinesi ed israeliane. Onorato vive in Germania e Moroni in Lombardia.

GAZA: RAPITI ITALIANI; INDAGA PROCURA ROMA La procura di Roma ha aperto un fascicolo processuale sul rapimento dei due cooperanti italiani della Croce rossa, Claudio Moroni e Gianmarco Onorato, avvenuto nel sud della striscia di Gaza. Sequestro di persona con finalità di terrorismo il reato configurato dal pubblico ministero Franco Ionta, capo del pool antiterrorismo della capitale. Il magistrato, secondo quanto si é appreso, è in attesa di una prima informativa sui fatti avvenuti a Gaza.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.