ImageIronizza in tv sulla Sicilia: è polemica. Il governatore scherza sull'isola augurandosi che diventi americana. Sostiene Cuffaro: "La mafia si combatte con l'ironia".

ImageFa discutere lo spot dissacratore sulla Sicilia che il suo presidente Salvatore Cuffaro ha girato per una tv locale. Nella scenetta con coppola e incedere mafioso, Cuffaro parla in siciliano della possibilità per l'isola di diventare provincia americana e poter così realizzare le grandi opere pubbliche di cui ha bisogno. Immediata la replica dal mondo politico. Indignata la sinistra, solidale invece la Casa delle Libertà. La mafia si combatte anche "sbeffeggiandola e dissacrandola". Lo sostiene lo stesso presidente della Regione  commentando le polemiche che ha suscitato lo spot tv. "Il mio obiettivo era quello di aprire un dibattito sulla Sicilia vera, una Sicilia alla quale la mafia fa schifo. Credo di poter dire che ho avuto ragione nel volere partecipare a quel promo ironico"."Per combattere la mafia - sottolinea - è inutile e dannoso continuare ad alimentarne il mito, mentre sbeffeggiandola e ridicolizzandola si fa opera di contrasto, per far sì che questo cancro vada estirpato. Eppoi è giusto che tutti sappiano - conclude il governatore - che le coppole che ho indossato sono prodotte da una cooperativa di San Giuseppe Jato che lavora in uno spazio sequestrato ai boss mafiosi".

Cuffaro scende in campo il coordinatore regionale di Fi, Angelino Alfano. "Cuffaro ha detto in siciliano tutte le drammatiche verità sul governo italiano", afferma l'esponente del centrodestra. "La scelta del tono scherzoso e ironico, fuori dagli schemi di un ingessato presidente della Regione - aggiunge - rafforza e non indebolisce il significato serio e drammatico dell'appello di Cuffaro contro i 'no' alla Sicilia del governo nazionale. Il resto è puro divertissement, che è molto più serio della finta serietà espressa da alcuni, in certi saloni, magari favorevoli all'introduzione delle lingue regionali nelle scuole e che, poi, si indignano a sentire parlare in siciliano".

Guarda IL VIDEO

{youtube}Yf_jT1LQ1Dw{/youtube}

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.