ImagePALERMO - La bambina di cinque mesi adesso sta bene ma e' stata sottoposta alle cure dei medici in ospedale. I carabinieri stanno indagando per verificare se il latte sia andato a male per un difetto nella confezione ... PALERMO - Adesso sta bene la bambina di cinque mesi che a Palermo ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari dell'ospedale dove è stata ricoverata dopo avere bevuto il latte da una busta da mezzo litro, acquistata a Partanna Mondello e finita nel biberon. I medici l'hanno tenuta sotto osservazione. "Ma ora non desta alcuna preoccupazione, ride e mangia tranquillamente", dice il padre. L'allarme è scattato giovedì sera, in una casa di un quartiere alla periferia della città, come racconta il Giornale di Sicilia. 

 Image La piccola aveva appena bevuto poco meno di cento grammi di latte quando ha cominciato a cambiare colore e ad allontanare il biberon."Avevo acquistato una confezione da 12 buste poco prima - spiega il padre, un agente di commercio di 40 anni - e non ci siamo accorti di niente. A un certo punto la bimba ha cominciato a fare una faccia strana. Mia moglie ha visto che non ne voleva. Allora abbiamo controllato il latte, sembrava avariato. Ma quando abbiamo visto il foro nella busta siamo andati in ospedale".

   Come prevede la procedura, i medici hanno immediatamente avvisato i carabinieri, che adesso stanno indagando. Ieri i militari della compagnia San Lorenzo hanno controllato la sanitaria di Partanna Mondello e la confezione di latte.

   "Dagli esami - dice il padre - sembra che mia figlia abbia ingerito ammoniaca". Si attendono ora i risultati dell'Arpa, agenzia regionale protezione ambiente, dove è stata inviata la busta di latte per gli esami. Ma i militari prima di parlare di un caso di acquabomber vogliono verificare anche se il latte sia andato a male a causa di un difetto o un foro nella busta.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.