ImageLa giunta di governo ieri sera ha approvato il disegno di legge di riforma del settore turistico di iniziativa dell'assessore Misuraca che modifica quella dell'ex assessore al Turismo Fabio Granata.

ImageNuova rivoluzione nel turismo siciliano. La giunta di governo, presieduta dal presidente della Regione Totò Cuffaro, ha, ieri sera, approvato il disegno di legge di riforma del settore turistico di iniziativa dell'assessore regionale competente Misuraca che modifica sostanzialmente la legge di riforma dell'ex assessore al Turismo Fabio Granata.
In particolare, vengono ripristinate le disciolte Aziende provinciali del turismo e vengono soppressi i 23 servizi turistici regionali.
I componenti del Consiglio regionale del turismo scendono da 25 a 19. Inoltre, vengono soppresse le conferenze provinciali del turismo e viene costituito un Coordinamento regionale che coordinerà tutte le iniziative turistiche.
Infine, vengono disciolti i distretti turistici e sostituiti con i "Sistemi turistici locali". La Giunta, inoltre, su proposta del presidente della Regione Cuffaro, ha deciso di donare la sede alla Dia, la Direzione investigativa antimafia, ed ha destinato otto milioni di euro all'acquisto e al restauro di Villa Arhens, in fondo a Viale Strasburgo.

GAZZETTA DEL SUD 19/10/2007 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.