I liceali hanno avuto modo di incontrare nell'ambito del festival lo scrittore e storico Pietro Neglie.

Nei giorni scorsi alcuni alunni del Liceo Vittorio Emanuele III hanno partecipato alle settima edizione di Naxoslegge, il Festival delle narrazioni, della letteratura e del libro, che si svolte al Giardini Naxos, sulla riviera Jonica della provincia di Messina. L’appuntamento è tra i più interessanti della provincia e, per tutte le scuole, di alta valenza culturale e formativa.

Una rappresentanza di alunni delle classi quinte del liceo classico, linguistico e scientifico, ha incontrato lo storico e scrittore Pietro Neglie.

Nell’opera importanti avvenimenti storici (le due guerre mondiali, il ventennio fascista, la guerra civile in Spagna) si intrecciano con le vicende personali di due amici accomunati da identici valori ma separati da diverse scelte politiche e di vita. L’impostazione revisionistica della narrazione, sottolineata dalle domande dei ragazzi e illustrata dagli interventi appassionati dell’autore, ha offerto ai giovani lettori del liceo pattese lo stimolo per importanti riflessioni sulla Storia, sulla guerra, sulla Memoria, sui valori della democrazia e della solidarietà umana.

La professoressa Fulvia Toscano, organizzatrice dell’evento, ha salutato calorosamente gli alunni, e attraverso gli stessi, ha ringraziato la Dirigente Prof.ssa Grazia Gullotti Scalisi per l’impegno profuso nel garantire la presenza annuale del Liceo pattese alla rassegna letteraria.  

L’incontro ha avuto inizio con la presentazione del romanzo storico “Ma la divisa di un altro colore”, un ricco e intenso affresco degli anni più drammatici e delicati del nostro Novecento, da parte del relatore Andrea Cerra, cui hanno fatto seguito gli interventi dell’autore, lo storico Pietro Neglie. Con quest’ultimo, che ha risposto con cordiale generosità alle domande degli studenti, è nato un dialogo interessante e coinvolgente che ha visto i ragazzi partecipi e motivati.

Al termine dell’incontro gli organizzatori hanno lodato il comportamento e la serietà degli studenti del Liceo di Patti.

 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.