La celebrazione si è svolta nella Basilica Santuario della Madonna Nera di Tindari. 

Si è svolta sabato scorso nella Basilica Santuario della Madonna di Tindari la solenne celebrazione eucaristica durante la quale il vescovo della Diocesi di Patti, monsignor Guglielmo Giombanco, ha conferito i ministeri a tre giovani studenti del seminario vescovile. Ad Antonio Lo Presti, originario di Naso, è stato conferito il ministero del Lettorato, mentre a Cono Gorgone e Carmelo Paparone, originari rispettivamente di Naso e Capo D'Orlando, è stato conferito il ministero dell'Accolitato. A chiedere al vescovo prima dell'omelia di conferire i ministeri a questi tre giovani alunni del seminario di Patti è stato il rettore don Emanuele Di Santo, che ha illustrato per grandi linee il percorso sino ad ora intrapreso dai giovani chierici. 

Durante l'omelia il vescovo Guglielmo ha rivolto un particolare invito ai tre seminaristi. "Carissimo Antonio - ha detto il presule,  il dono del ministero di Lettore che oggi la Chiesa ti affida, è al tempo stesso una missione che necessita di un rapporto vitale con la Parola, attraverso l'ascolto e l'interiorizzazione di essa nel cuore, per poterla annunziare agli altri, più che con le parole, con la vita. Accogli sempre nella tua vita la Parola del Signore, lasciala lavorare nel tuo cuore, prega con la Parola, perché essa, come ci ricorda il Concilio Vaticano II, è saldezza della fede, è cibo dell'anima, è sorgente pura e perenne della vita spirituale, è parola che interpella, orienta e plasma l'esistenza. Essa è come la stella luminosa che i Magi hanno saputo riconoscere nel cielo per capire i segni dei tempi nella storia. Fa che essa ti guidi sempre nei vari momenti della tua vita per leggere il tuo cammino con lo sguardo di Dio. E anche per voi, Carmelo e Cono, il ministero di Accolitato che sarete chiamati a svolgere sarà un tempo propizio per accrescere il vostro amore a Cristo presente nell'Eucaristia. Liturgicamente esso si configura come impegno nel portare la santa comunione ai fratelli e nel servizio all'altare. Sappiate vedere in questi due gesti due aspetti fondamentali della vita sacerdotale: portare Cristo ai fratelli e servire divenendo pane spezzato per loro. Ai piedi di Gesù eucaristia, adorando e contemplando la sua presenza imparerete questo stile di donazione e di servizio". 

Alla celebrazione eucaristica hanno partecipato, oltre alle comunità di Naso e Capo D'Orlando, anche numerosi fedeli provenienti dalle parrocchie dove i tre seminaristi svolgono nel fine settimana il loro servizio liturgico. 



Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.