I ragazzi hanno ripreso regolarmente a lavorare dopo aver ricevuto le sperate rassicurazioni. 

Fortunatamente è durato 24 ore il fermo dei carristi all'interno dell'ex palazzetto di via Mazzini. I ragazzi che stanno realizzando i carri allegorici, ed anche qualche adulto, avant'ieri, dopo la visita ai locali da parte dei carabinieri della locale stazione, avevano incrociato le braccia in attesa di risposte alle loro giuste domande.

Volevano sapere se la loro presenza dentro la struttura poteva procurargli qualche problema nel caso in cui l'ispezione dei militari dell'Arma si fosse conclusa con un sequestro dello stabile. 

A dare loro delle rassicurazioni è stato ieri pomeriggio lo stesso primo cittadino Mauro Aquino.

Per quanto ci è stato riferito sembrerebbe che il sindaco ha detto ai ragazzi di stare tranquilli, poiché la responsabilità della loro presenza in quel luogo è in carico al Comune. 

Adesso, ottenute le giuste rassicurazioni, i ragazzi hanno ricominciato a lavorare alacremente per completare prima possibile i carri allegorici, e permettere dunque alla cittadinanza di festeggiare il carnevale. 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.