Si tratta di un ruolo particolarmente delicato, composto da cinque vescovi. 

Nei giorni scorsi il Consiglio permanente della Conferenza Episcopale Italiana, riunitosi a Roma, ha nominato il vescovo di Patti mons. Guglielmo Giombanco membro del Consiglio per gli Affari Giuridici della Conferenza episcopale italiana. Questo organismo è composto da cinque vescovi, che hanno il compito di collaborare con gli organi della Conferenza per lo studio di questioni e l’elaborazione di proposte concernenti materie o aspetti giuridici di particolare rilievo. L'incarico ha la durata di cinque anni.

A mons. Giombanco giungano i nostri affettuosi auguri per il prestigioso incarico.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.