L'iniziativa è delle parrocchie di Patti. Divertimento, giochi ma soprattutto riflessione sul valore della santità ai nostri giorni.

Si terrà questo pomeriggio presso il salone della concattedrale dei "Santi Martiri del XX secolo" l'evento "Tutti santi si può", organizzato dai parroci delle parrocchie di Patti. Un momento dedicato ai bambini e ai ragazzi della nostra Patti per riflettere su cosa significhi essere santi oggi. Mentre tanti bambini saranno in giro a festeggiare halloween, in concattedrale i ragazzi potranno divertirsi giocando, vivendo momenti di vivialità e assistendo alla proiezione di un film sulla vita di un santo. Ogni battezzato è chiamato alla santità, e nel corso dell'incontro sarà possibile scoprire come hanno fatto i santi a raggiungere questo dono, come definisce appunto la santità papa Francesco.

L'evento si svilupperà in due differenti momenti. La prima parte, a partire dalle ore 15, sarà dedicata ai bambini dai 5 ai 10 anni. Alle ore 19:45, invece, protagonisti dell'evento saranno i ragazzi dagli 11 anni in su. 

Per essere santi, dice il papa nell'esortazione apostolica Gaudete et exultate, «non è necessario essere vescovi, sacerdoti, religiose o religiosi. Molte volte abbiamo la tentazione di pensare che la santità sia riservata a coloro che hanno la possibilità di mantenere le distanze dalle occupazioni ordinarie, per dedicare molto tempo alla preghiera. Non è così. Tutti siamo chiamati ad essere santi vivendo con amore e offrendo ciascuno la propria testimonianza nelle occupazioni di ogni giorno». Obiettivo principale dell'esortazione, che sarebbe importante per ogni cristiano leggere e meditare, «è soprattutto la chiamata alla santità che il Signore fa a ciascuno di noi, quella chiamata personale che rivolge anche a te: «Siate santi, perché io sono santo» (Lv 11,44; 1 Pt 1,16). 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.