Si tratta della "Valutazione dell’efficacia del vaccino anti- epatite B in un campione di soggetti dalizzati".

Si sono svolte nello scorse settimane a Roma le "Giornate della ricerca scientifica e delle esperienze professionali dei giovani", luogo di incontro e di scambio di percorsi ed esperienze per i giovani che operano nella Società scientifica italiana lungo tutta la filiera delle diverse ed articolate tematiche di Sanità Pubblica. Le Giornate sono finalizzate al rafforzamento, alla diffusione e alla valorizzazione delle relazioni virtuose e del dialogo tra le diverse anime della Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica, dal mondo accademico a quello del Sistema Sanitario Nazionale, nelle molteplici attività di ricerca, per una sempre più feconda collaborazione e un più costruttivo dialogo.

Nell'ambito di questo evento, nella sessione "Epidemiologia e profilassi delle malattie infettive", la dottoressa Esmeralda D’Amato, specializzanda in Igiene e Medicina preventiva all'Università degli Studi di Messina, ha presentato, presso l’Aula Magna dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma, un contributo scientifico intitolato “Valutazione dell’efficacia del vaccino anti- epatite B in un campione di soggetti dalizzati", elaborato insieme ai colleghi Cristina Genovese, Vincenza La Fauci, Angela Di Pietro e Raffaele Squeri.  

L'elaborato è stato selezionato dalla commissione scientifica esaminatrice tra gli oltre cento contributi presentati come comunicazione orale, e sarà pubblicato sulla rivista scientifica Journal of Preventive Medicine and Hygiene.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.