Il consigliere chiede che l'amministrazione comunale avvii una serrata interlocuzione con la città metropolitana per mettere in sicurezza la strada.

Strada provinciale 122 Patti-San Piero Patti, un incubo. Chi è costretto a percorrerla tutti i giorni è obbligato da circa un mese a mettere alla prova la propria pazienza. 

Dopo i lavori di scavo e messa in posa dei cavi della fibra e dei tubi per il gasdotto, l'arteria stradale è stata ripristinata alla meno peggio, o forse sarebbe il caso di dire che non è stata sistemata. Non vi è un solo tratto tra Patti e Gallo (ci soffermiamo al tratto di strada che attraversa il territorio di Patti), che non sia completamente sconnesso. L'asfalto messo a dimora al termine dello scavo ha sicuramente peggiorato le già precarie condizioni della suddetta arteria. Inevitabili le proteste degli automobilisti che ogni giorno percorrono quel tratto di strada. A farsi portavoce di questi cittadini è il consigliere di Patti Futura Filippo Tripoli, il quale si è rivolto al Comune affinché interloquisca con la Provincia, proprietaria della strada, per la messa in sicurezza e sistemazione dell'importante arteria provinciale.

Ci auguriamo che chi di dovere provveda al più presto a sistemare la suddetta strada, prima che si verifichino spiacevoli incidenti.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.