Dopo dodici anni i giovani di San Nicola degli anni '80-'90 hanno deciso di ricalcare il palcoscenico portando in scena gli ultimi istanti della passione e resurrezione di Gesù.

Jesus, la sacra rappresentazione della passione e morte di Gesù, appuntamento fisso della Settimana Santa a Patti dal 1984, sarà nuovamente riproposto. L'iniziativa è delle stesse persone che negli anni 80, allora giovani, hanno calcato la scena interpretando i vari personaggi principali, quali appunto Gesù, Maria, Ponzio Pilato, Giovanni, i discepoli, i sacerdoti del tempio, ecc.. Con decisione unanime e con grande determinazione questi ex giovani, oggi padri di famiglia con figli anche maggiorenni, hanno proposto a don Angelo Costanzo, l'ottantenne vulcanico parroco di San Nicolò, di riproporre quella che non era diventata una semplice rappresentazione teatrale sacra, ma un momento di riflessione, di aggregazione e di condivisione della stessa fede. Un gruppo che, seppur sono passati molti anni, è rimasto legato alla parrocchia di San Nicolò e ai sacerdoti che negli ultimi quarant'anni hanno lì svolto il proprio servizio pastorale, e cioè don Angelo Costanzo, e i vice parroci don Carlo Musarra e don Pio Sirna. Nell'edizione 2020 la consulenza teologica sarà curata da p. Angelo e da p. Carlo, mentre la regia è stata affidata a Seby Mastrantonio, per anni il "Gesù" di Jesus. 

La rappresentazione è stata presentata nel fine settimana nel corso di una conferenza stampa nell'ex chiesa di San Giuseppe, alla presenza di don Angelo Costanzo, don Carlo Musarra, del regista Seby Mstrantonio, del sindaco Mauro Aquino e dell'assessore al Turismo Cesare Messina. Tra i presenti vi erano anche diversi ex attori e comparse delle prime edizioni della sacra rappresentazione. 

Jesus sarà rappresentato, come detto, l’8 aprile, alle 21, in Piazza XXV Aprile. Inizialmente, saranno proposte alcune scene evangeliche (la visita di Maria a Santa Elisabetta, la Samaritana, la guarigione del cieco nato); seguiranno il Sinedrio, che decide di far arrestare Gesù, l’Ultima Cena, l’Orto degli Ulivi, i processi religioso (davanti al Sinedrio) e politico (davanti a Pilato), i monologhi di Pietro (dopo il suo rinnegamento) e di Giuda, la Via Crucis. Quest’ultima si snoderà attraverso le vie Battisti, Vittorio Emanuele, XX Settembre, piazza Niosi, via Verdi e ancora la via XX Settembre, per concludersi nella scalinata dei “Carusitti” dove ci sarà la scena della crocifissione; la la scena finale, comunque, sarà quella dell’apparizione di Gesù Risorto.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.