Si tratta della Madonna del Rosario di Pompei con in braccio Gesù bambino, e inginocchiati accanto San Domenico e Santa Caterina.

Lo scorso lunedì nel corso di una solenne celebrazione eucaristica nella chiesa del Sacro Cuore il vescovo di Patti, mons. Guglielmo Giombanco, ha benedetto il gruppo di statue raffigurante la Madonna del Rosario di Pompei con in braccio Gesù bambino, e accanto inginocchiati San Domenico e Santa Caterina che attendono di ricevere il santo rosario. Le sacre effigi sono state donate alla parrocchia dalla famiglia Galvagno, rispettando il desiderio di una loro congiunta deceduta lo scorso anno.

Scolpite in legno di tigno dal maestro artigiano Giuseppe Stuflesser di Ortisei, lo stesso che ha realizzato alcune delle varette del venerdì santo di Patti, saranno esposte nella cappella laterale sinistra. 

Nel corso della sua omelia il vescovo Giombanco ha esortato i fedeli a recitare la preghiera semplice del Santo Rosario, "sorgente feconda del dialogo tra Cielo e terra, con la mediazione di Cristo e di Maria".

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.