Il vescovo Guglielmo Giombanco, insieme ai vescovi di Sicilia, ha accolto la richiesta dell'Assessorato regionale alla Salute e ha messo a disposizione 18 chiese sparse per la Diocesi.

La Conferenza episcopale siciliana ha accolto l'invito dell'Assessorato regionale alla Salute di mettere disposizione dei locali per la somministrazione straordinaria dei vaccini alla popolazione. Nella giornata di sabato prossimo, Sabato Santo, nel salone della chiesa Concattedrale dei Santi Martiri del XX Secolo di contrada Santo Spirito sarà attivo un Hub vaccinale che permetterà a chi ne facesse richiesta di essere vaccinato. 

Gli interessati (possono vaccinarsi persone tra i 69 e i 79 anni) dovranno rivolgersi alla Caritas diocesana, al numero 0941-21093, entro mercoledì 31 marzo dalle ore 8:30 alle 12. Affinché l'Hub vaccinale venga attivato sono necessarie 50 prenotazioni.

A chi si prenota sarà somministrato il vaccino AstraZeneca. Possono prenotarsi anche soggetti considerati fragili. A quest'ultimi, invece, sarà somministrato il vaccino Pfizer.

Negli Hub sarà garantita la presenza di un medico, un infermiere e un amministrativo che si occuperà della compilazione dei moduli informativi.

“L’iniziativa l’ha presa l’assessorato regionale - ha detto a Radio Vaticana monsignor Antonino Raspanti, vescovo di Acireale e vice presidente della Conferenza Episcopale Italiana per il Sud Italia - Il nostro presidente, monsignor Gristina, arcivescovo di Catania, ha subito benevolmente accolto, perché capiamo che in questo clima di pesantezza, ormai di stanchezza in cui tutti versiamo, il vaccino sembra una delle vie di uscita più importanti. Per noi significa agevolare, essere alleati della popolazione, della scienza, dello Stato, per cercare in tutti i modi di alleviare la condizione che tutti noi stiamo attraversando. L’ho paragonato ad un abbraccio. La Pasqua è un grande abbraccio di amore e di vita e allora se anche attraverso questo gesto, tendenzialmente, vogliamo abbracciare i corpi, simbolicamente attraverso questa apertura materna delle nostre parrocchie, vorremmo tendere questo grande abbraccio di pace di gioia e di vita, proprio nel momento della Pasqua. La data che abbiamo concordato sarebbe Sabato Santo, il 3 aprile”. 

Nella diocesi di Patti i centri vaccinale saranno realizzati in questa chiese:

  1. Chiesa Concattedrale “Santi Martiri del XX Secolo” (Patti)
  2. Parrocchia Santa Maria e san Pancrazio (San Piero Patti)
  3. Parrocchia San Michele (Librizzi)
  4. Parrocchia San Nicolò di Bari (Gioiosa Marea)
  5. Parrocchia Maria SS. di Lourdes (Gliaca di Piraino)
  6. Parrocchia Santa Maria (S. Angelo di Brolo)
  7. Parrocchia Maria SS di Porto Salvo (Capo d’Orlando)
  8. Parrocchia Santa Barbara e Madonna del Buon Consiglio (Naso)
  9. Parrocchia Maria SS. Assunta (Castell’Umberto)
  10. Parrocchia Maria SS. del Rosario (Rocca di Caprileone)
  11. Parrocchia Maria SS. Addolorata (Torrenova)
  12. Parrocchia Santa Lucia (S. Agata di Militello)
  13. Parrocchia San Benedetto il Moro (Acquedolci)
  14. Parrocchia Maria SS. Assunta (Cesarò)
  15. Parrocchia SS Nicolò e Giacomo (Capizzi)
  16. Parrocchia Maria SS. delle Grazie (Castel di Lucio)
  17. Parrocchia Maria SS. delle Grazie (Pettineo)
  18. Parrocchia Sant’Erasmo (Reitano)

In ogni singola parrocchia sarà possibile chiedere informazioni circa le modalità per accedere alla vaccinazione straordinaria.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.