All'interno della chiesa potranno entrare non più di 200 persone, mentre nella piazza il limite consentito è di 325. 

E' giunto il giorno della festa della Madonna del Tindari. Anche quest'anno, a motivo delle restrizioni dovute all'emergenza epidemiologica, non si potrà tenere la tradizionale processione del simulacro ligneo della Vergine bruna. 

A partire dalle ore 6, ogni ora e mezza, sarà celebrata una santa messa (6 - 7:30 - 9 - 10:30 - 12 - 16 - 17:30). Nel pomeriggio di oggi, alle ore 19, il vescovo Guglielmo Giombanco reciterà la supplica alla Madonna del Tindari e a seguire ci sarà il solenne pontificale, al termine del quale verrà recitato l'atto di affidamento. Alle 23:30 verrà recitato il Santo Rosario e a seguire la Santa Messa.

Domani, invece, solennità della Natività della Beata Vergine Maria, le sante messe saranno celebrate alle ore 6 - 7:30 - 9 - 11 - 16 e 17:30. La solenne celebrazione delle ore 11, alla presenza delle autorità civili e militari provinciali, sarà presieduta dall'arcivescovo di Catania e presidente della Conferenza episcopale siciliana mons. Salvatore Gristina. Nel corso della celebrazione la comunità di Acquedolci offrirà la lampada votiva.

Anche quest'anno i giochi pirotecnici non ci saranno.

Per quanto riguarda la viabilità, dalle ore 7 di oggi alle ore 13 di domani le auto saranno dirottate verso il parcheggio di Locanda 2; al riempimento dello stesso la circolazione sulla strada statale 113 in direzione Messina sarà interrotta all'altezza del bivio di Mongiove. Dalle ore 14 alle ore 24 di oggi nel tratto di strada tra il bivio di Mongiove e Oliveri è stato istituito il senso unico di marcia direzione Messina. 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.