Bilancio positivo quello stilato dal Vice Questore aggiunto Antonino Recupero, dirigente del commissariato di Polizia di Patti, al termine della stagione estiva.

ImageBilancio positivo quello stilato dal Vice Questore aggiunto Antonino Recupero, dirigente del commissariato di Polizia di Patti, al termine della stagione estiva. I controlli effettuati lungo la costa tirrenica da Oliveri sino a Piraino, nel territorio, cioè, di competenza della polizia pattese, hanno portato alla denuncia di tre titolari di locali di intrattenimento poiché la musica superava il limite consentito dalla legge.

I controlli degli agenti di Polizia amministrativa nei suddetti locali sono stati effettuati in collaborazione con  personale dell’ARPA, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale, con l’ausilio di apposite attrezzature che misurano in decibel l’emissione della musica nell’ambiente. Ventitre in tutto i locali visitati dai poliziotti, di più rispetto allo scorso anno, dato questo dovuto anche all’apertura di tre nuove discoteche, due nel comune di Gioiosa Marea e una a Patti. La maggior parte di controlli che sono stati effettuati in vicinanza dei Lidi sono scaturiti dagli esposti presentati negli uffici di via Crispi dai residenti esasperati per il forte volume degli impianti di diffusione di questi locali di intrattenimento che, come avviene oramai da diversi anni, turba il loro riposo.

Ma i controlli hanno riguardato anche la sfera amministrativa. Sono otto in tutto le denuncie amministrative, la maggior parte delle quali per mancanza delle necessarie autorizzazioni. Nel corso di questi controlli sono stati visitati anche alcuni locali di ristorazione con la collaborazione dei sanitari del servizio di igiene dell’Ausl 5 di Patti; uno di questi è stato trovato sprovvisto di varie autorizzazioni amministrative e sanitarie e per questo motivo i poliziotti hanno inviato al sindaco del luogo dettagliata relazione e la richiesta di chiusura.

Per quel che riguarda invece l’azione di prevenzione e controllo del territorio, con riferimento al fenomeno del consumo e dello spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti della squadra di Polizia Giudiziaria sono stati in prima linea per tutto il periodo estivo effettuando numerosi controlli. Nei giorni scorsi, infatti, si ricorderà l’arresto di un giovane di Barcellona preso mentre stava spacciando della droga vicino ad un locale  di intrattenimento a marina di Patti.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.