Una scossa di terremoto di magnitudo 2.5 della Scala Richter è stata registrata alle 6:48:51 di oggi nei Golfi di Patti e di Milazzo.

Il sisma, registrato dalla rete sismica nazionale dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, è avvenuto ad una profondità di 130,4 km.

L'evento, secondo quanto si è appreso dall'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, non ha provocato danni a persone o cose.

Comuni a meno di 10 km dal centro del sisma: Brolo, Gioiosa Marea, Montagnareale, Patti, Piraino, Sant'Angelo di Brolo.

L’Associazione Consumatori Siciliani si è rivolta al Prefetto e al Questore affinché a Marina di Patti ci siano più controlli, soprattutto dalla tarda serata visto l’allarme lanciato da molti residenti che si sono rivolti all’Associazione a seguito di molti episodi vandalici. Auto inverniciate, campanelli che suonano alle 2 e 3 di notte, carrozzerie strisciate con chiodi, musica ad alto volume, schiamazzi, per non parlare di veri e propri atti osceni in luogo pubblico, preservativi vicino le panchine, bottiglie di birra disseminate ovunque.

L’Associazione su richiesta dei residenti ha chiesto al Prefetto di conoscere se è stata data qualche licenza di discoteca sul lungo mare visto che fino alle 3 in qualche locale si sente musica a tutto volume, e un maggiore controllo sulla vendita d’alcolici ai minorenni e potenziare i controlli del territorio.

È stata inoltrata anche una richiesta di colloquio con il Capitano dei Carabinieri di Patti visto che da una certa ora Marina di Patti diventa invivibile. Molte mamme sono preoccupate per i propri figli che non possono neppure uscire per paura di rimanere coinvolti in qualche lite che purtroppo si vede in tarda serata, oltre al fatto che la spiaggia da un certo orario diventa luogo d’incontro per coppiette tanto che gli stessi residenti durante un incontro con il sindaco si sono sentiti dire dallo stesso che sarebbero state raccolte più di 200 mutande.

Questo stato di fatto ha determinato anche la reazione di diversi turisti che affittando le case sul lungo mare dopo due giorni le hanno lasciate per i rumori e gli schiamazzi notturni con notevoli danni all’economia locale.

“Quello che chiedono gli abitanti è soprattutto un maggiore controllo del territorio, oggi considerato una sorta di zona franca dove tutto è permesso” spiega Nicola Calabria “perché tutti si sentano al sicuro. La gente chiede maggiori controlli da parte delle autorità competenti affinché si eviti uno stato di anarchia diffuso. L’Associazione inoltre” continua Calabria “chiederà alle autorità competenti una maggiore vigilanza sulla vendita d’alcolici ai minorenni, visto che titolari d’attività senza scrupolo e in nome della speculazione non si pongono nessun problema a venderli ai minorenni, ma anche che sia fatto un controllo di tipo sanitario onde evitare che gli stessi abbiano dei danni di tipo alimentare”.

Al fine di tutelare l’interesse dei propri figli, la vivibilità, la sicurezza della frazione, alcuni residenti hanno deciso di costituirsi in un comitato che sarà affiancato dall’Associazione al fine di tutelare persone e cose, nella speranza che le autorità non mettano la testa sotto la sabbia ma affrontino i problemi secondo la normativa vigente e nell’interesse dei cittadini e della legalità.

Comunicato Stampa Associazione Consumatori Siciliani

Solo a Patti possono accadere certe cose! Effettuare dei lavori in un giorno di agosto, in piena estate è ancor di più in una località turistica, quale Patti Marina, mettendo in tilt la viabilità, in altre città sarebbe stato oggetto di rivolte ed interrogazioni consiliari, a Patti, invece, bisogna farsene una ragione.

E cosi venerdi, 7 agosto, di buon’ora, ecco che in un tratto del lungomare Filippo Zuccarello un escavatore inizia a solcare la corsia da una parte all’altra. Tutto ciò comporta naturalmente una circolazione non più fluida e con i vigili urbani intenti a regolamentarla. Se tutto ciò fosse stato fatto in tempi normali, vale a dire nei mesi di calma, e per non andar troppo lontano, anche un mese fa, la situazione poteva essere gestita anche bene, ma nel mese di agosto, quando Patti Marina è invasa dai turisti, si triplica di abitanti e di conseguenza anche di veicoli, ecco che allo stesso automobilista, sia il vacanziere ma a maggior ragione a chi ancor lavora, gli girano i cinque minuti nel dover star fermo sotto il sole o impegnarsi in manovre complicate con il sudore che gli cola dalla fronte.

Da qui dunque le proteste per aver consentito di effettuare un lavoro in un periodo a dir poco infelice. Periodo in cui bisognerebbe impegnarsi affinchè tutto, o quasi tutto, possa trascorrere senza complicazioni e non invece andare a crearle come è accaduto a Patti Marina.

Chi ha autorizzato la ditta ad eseguire i lavori di scavo avrebbe dovuto, quanto meno, valutare la cosa e magari rimandare il tutto al mese entrante.

L’unica giustificazione plausibile, a questo tipo di intervento, sarebbe solo quella della necessità impellente, ossia urgente e quindi da non poter posticipare, ma anche in questo caso si poteva optare per l’esecuzione dei lavori in un orario notturno, come fanno in altre città.

Basterà questo per calmare l’automobilista arrivato a casa abbastanza alterato?


Il dipartimento Protezione civile nazionale ha diramato un'allerta caldo per possibili ondate di calore (livello 2) previste a Messina e provincia per oggi e domani con possibili ondate di calore sino a 32° alle 14 e temperatura massima percepita di 38°.

Domenica sono previste ondate di calore (livello 3) sino a 32° e temperatura massima percepita di 38°.

Ritorna il tradizionale appuntamento con i festeggiamenti in onore di San Teodoro Martire, nella frazione Sorrentini di Patti.

Giorno 1 Agosto, alle ore 20:30, Sagra da ''carni nfurnata'', seguita da uno spettacolo musicale ''Etno-Pop'' in dialetto siciliano.

Il 5 Agosto, alle ore 19, Santa Messa in ricordo dell'arrivo delle reliquie del Santo da Brindisi. Alle ore 20 Altari in basilico per le vie della borgata in onore di San Teodoro, luminaria notturna, e processione della reliquia proveniente da Brindisi.

Giovedì 6 Agosto alle ore 16 si terrà la sesta cronoscalata Patti-Sorrentini organizzata dalla ''Ciclo Tyndaris'' di Patti. Alle ore 20 nella chiesta madre Santa Messa e inizio del Triduo in onore del Santo. Alle 20,30 sagra '' du pani cunzatu''. Alle 22 spettacolo musicale.

Il 7 Agosto, invece, alle ore 17, addobbo della vara del Santo con vasi di basilico. Alle 20, nella chiesa Madre, si terrà la Santa Messa. Al termine la tradizionale processione delle ''pannuse'' per le vie della borgata, con la caratteristica ''danza attorno al fuoco''. Alle 22 spettacolo musicale e degustazione di anguria.

Sabato 8 Agosto a partire dalla ore 9, la banda musicale effettuerà il giro delle tradizionali viuzze di Sorrentini. Nel pomeriggio, alle 15, giochi vari tradizionali. Alle 2 la Santa Messa seguita dalla processione delle ''pannuse'' con la reliquia del Santo. Alle ore 22 spettacolo musicale ''PFM tributo a Fabrizio De Andrè''.

Domenica 9 Agosto, infine, alle ore 9 Santa Messa, alle 10 processione della confraternita dalla chiesa di San Teodoro alla chiesa madre. Alle ore 11 la Santa Messa solenne. Al termine il tradizionale ''ballo'' del Santo in chiesa. Nel pomeriggio, alle ore 15:30, processione del simulacro del Santo per le vie di Sorrentini. Alle ore 19,30 Santa Messa, seguita dalla solenne processione della statua di San Teodoro e delle reliquie. Al termine, intorno alle 22, spettacolo musicale con gli ''Homo Sapiens''. La festa si concluderà alle ore 24 con i giochi pirotecnici.




Un’infermeria per i pellegrini che si recano a Tindari sarà donata dall’Associazione Consumatori Siciliani al Servizio turistico regionale n. 16 di Patti e Tindari. L’Associazione donerà un lettino, il misuratore di pressione, Kit per suture, per eventuali scottature, materiale per la respirazione e un defibrillatore in caso d’infarto. L’iniziativa nasce come spiega Nicola Calabria presidente regionale dell’Associazione Consumatori Siciliani in quanto “ci siamo accorti che a Tindari nonostante la presenza di migliaia di turisti, non c’è un punto dove rivolgersi in caso una persona cade a terra e si fa male. Inoltre nel periodo estivo e soprattutto nei mesi di luglio o agosto o durante la festa se qualcuno a causa del caldo ha un infarto prima che il 118 arrivi da Patti rischia di morire, perciò abbiamo deciso di dotare la struttura anche di un defibrillatore per prestare un primo soccorso nell’attesa che arrivi un’ambulanza”.

“A Tindari c’è molta speculazione da parte di tutti” continua Calabria, ma poca attenzione ai servizi essenziali. Mi è sembrato una contraddizione il fatto che in un luogo mariano, dove si va per pregare la Madre di Cristo e chiedere speranze di vita, non c’è una struttura di soccorso nel caso in cui ci si sente male. Noi abbiamo pensato di fare un primo passo, un gesto di speranza e di solidarietà per i pellegrini, adesso ci auguriamo che le autorità competente si muovano, istituendo nuovamente la guardia medica turistica a Tindari. In ogni modo d’ora in avanti chiunque sa che sul posto può trovare materiale necessario per un primo soccorso, e un defibrillatore in caso d’infarto. Anche se si salverà una vita umana, è un gran gesto d’amore in un luogo dove si va a pregare per la vita”.

L’Associazione Consumatori Siciliani s’impegna fin d’ora a fornire ulteriore materiale medico necessario alla struttura, perché come ha spiegato Nicola Calabria “ciò che c’importa fondamentalmente è che la vita d’ogni persona sia sempre tutelata e che chiunque venga a Tindari non si senta abbandonato nel caso in cui si sente male. Ci auguriamo un gesto altrettanto forte da parte delle istituzioni che sono sicuro non rimarranno a guardare dinnanzi al nostro gesto, per questo noi ci impegniamo a vigilare, a sollecitare, a pungolare chi dovrà impegnarsi per tutelare la salute dei cittadini”.

La struttura avrà sede in un locale messo a disposizione dal Servizio Turistico regionale n. 16 Patti e Tindari diretto dal Dott. Filippo Nasca che immediatamente si è reso disponibile all’iniziativa dell’Associazione Consumatori Siciliani.

Comunicato Stampa Associazione Consumatori Siciliani

Segui la diretta video del Solenne Pontificale di Santa Febronia, Patrona e Concittadina di Patti.

In esclusiva PattiOnLine trasmetterà la diretta del Pontificale presieduta da Sua Eccellenza Reverendissima mons. Ignazio Zambito, vescovo di Patti.

Le immagini provengono dal canale Livestream della Basilica Cattedrale, che ringraziamo per il servizio.

Domenica 26 Luglio, in questa pagina, dalle ore 18,30 sino alle 20 circa, la diretta in streaming.

Avviso: la diretta in streaming potrebbe avere dei rallletamenti non legati al Portale PattiOnLine, ma al server streaming di Livestream.

Dopo il successo di critica e di pubblico, ottenuto lo scorso aprile al cine-teatro comunale di Patti ritorna in scena, a grande richiesta , la compagnia teatrale “Il Sipario”.

Martedi 21 luglio prossimo, con inizio alle ore 21.30 ,nella palestra all’aperto della scuola elementare''Lombardo Radice'' di Patti, l’ormai consolidata ed apprezzata compagnia riproporrà la commedia brillante dialettale in tre atti di Luigi Capuana :“U Paraninfu”.

Trattasi di una farsa molto divertente dove si susseguono esilaranti situazioni. Al centro della rappresentazione vi è Don Pasquale Minnedda (Pippo Gaglio), “paraninfu” di professione e quindi atto a combinar matrimoni. Persona bonaria ma a volte in attrito con la moglie Donna Rosa (Rina Maccora). Attorno a lui si muovono divertenti macchiette con i loro umori, le loro fissazioni, le loro manie. A cominciare da Don Angelo (Franco Santospirito), che passa dalla lamentela nei confronti della chiassosa moglie Donna Paola (Alessandra Rinaldo), alla disperazione per la perdita della stessa. Si alternano altresì in casa Minnedda, introdotti dalla risata della serva Ntonia (Roberta Fonti), la grintosa e “jettatrice”cummari Donna Tina (Carmelina Segreto), gli amici Alessi (Salvatore Pizzuto) e Calenna (Claudio Pocorobba), due burloni sempre pronti a scherzare su ogni cosa, gli scapoli professore Barresi (Giuseppe Pellicanò) ed il tenente Rossi (Pietro Abramo) quest’ultimi due destinati ad essere oggetto del tentativo, da parte del protagonista, di realizzare le unioni con le sorelle Matamè, Donna Vennera (Serena De Luca) e Donna Rica (Valeria Proto), entrambe molto ricche ma anche molto brutte e che vivono con il loro servo zu Ninu (Seby Mastrantonio). Riuscirà Don Pasquale nel suo intento? L’intero lavoro è stato curato dall’attenta regia di Peppino Bisagni. Splendide le scenografie ideate da Francesco Campochiaro. Altrettanto indovinate le basi musicali scelte da Carmelo Milone. Direttore di scena Gimmy Spanò. Suggeritrice Cinzia Bonsignore.

La compagnia di Patti, che ha iniziato la tournè estiva il 16 luglio scorso a Gioiosa Marea, dopo la rappresentazione di Patti, proseguirà con gli appuntamenti di martedi 28 luglio a Piraino, martedi 11 agosto a Torrenova, lunedi 20 agosto a Terme Vigliatore, mercoledi 26 agosto a Brolo, venerdi 28 agosto a Capo d’Orlando. “ Il Sipario” sarà presente anche ad Oliveri, Montagnareale, San Salvatore di Fitalia, Sinagra, Tripi, Santo Stefano di Camastra e Sant’Agata Militello, con le date ancora da concordare.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.