Carenze della Regione per il sindaco dei Vigili del fuoco.

Alla notizia del vasto incendio che ha interessato il territorio di Patti, il presidente dela Regione Rosario Crocetta si è detto sconvolto per quello che potrebbe significare per diverse aziende pattesi.

“Come non potere rimanere indignati, esterrefatti, sconvolti, di fronte all’enorme incendio appiccato a Patti, dove diverse attività produttive rischiano di chiudere e diversi cittadini di rimanere senza abitazioni”, scrive Crocetta, ” Non esistono parole per descrivere tale orrore praticato coi metodi di sempre: approfittare del vento di scirocco, nel tentativo di far passare atti spesso dolosi, come autocombustioni. La Sicilia delle autocombustioni, quella che noi stiamo combattendo, quella che dobbiamo assolutamente continuare a combattere. Non possiamo accettare con rassegnazione gli incendi dei boschi o delle saracinesche che prendono fuoco: malanni pluriennali che diventano piaghe di un’isola ferita, di cittadini assediati. Continueremo ad essere in prima linea nell’isola più bella del mondo che continua ad essere violentata e offesa da pochi individui dediti alla criminalità. Non faremo mancare la nostra solidarietà ai cittadini di Patti, quelle attività vanno riavviate e quelle case vanno ricostruite”.
Giuseppe Musarra, segretario regionale per la Sicilia del sindacato dei vigili del fuoco Conapo, denuncia invece le carenze della Regione.”Altre regioni hanno finanziato un potenziamento estivo dei vigili del fuoco per migliorare la lotta agli incendi. La regione Siciliana su questo e’ invece latitante, non previsto il potenziamento dei pompieri e quindi operiamo con gli organici ordinari, gia’ carenti, e impiegati anche in altri compiti di soccorso pubblico. Servirebbe invece una convenzione per potenziare il servizio e approntare piu’ squadre in straordinario. Non si puo’ pensare di affrontare la stagione degli incendi con gli stessi organici carenti della stagione invernale, cosa poi aggravata in Sicilia anche dalla mancanza di mezzi aerei”.
“Per evitare incendi di grandi dimensioni – spiega Musarra – serve un servizio adeguato di pronto intervento a terra, per spegnerli subito sul nascere, servizio che puo’ essere garantito dai vigili del fuoco se la regione Siciliana si sveglia dal torpore”.

Nelle foto, le fiamme all'azienda Pi. Eco.

 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.