E' successo a locanda di Tindari, protagonista un ragazzo di Scala.

Una brutta storia quella verificatasi questo pomeriggio a Tindari. Un ragazzo avrebbe accoltellato un ristoratore di Locanda, a quanto pare perchè non aveva gradito un rimprovero.

Secondo il racconto di alcuni testimoni, pare che il ragazzo, che lavora in un chioscetto di frutta non molto distante dal teatro greco di Tindari, nel pomeriggio si sarebbe recato a lavoro transitando per la via Mons. Pullano a forte velocità. Questo suo atteggiamento avrebbe infastidito diverse persone. Poco più tardi il giovane pare che abbia ripercorso la stessa strada in senso contrario (Tindari-Locanda), passando quindi dal rettilinio dell'abitato di Locanda. Sembrerebbe, ma questo lo accerteranno gli inquirenti, che transitando a velocità abbia urtato con il ristoratore, o probabilmente con un tavolo posto sulla strada, provocando le ire dello stesso commerciante che avrebbe rimproverato con veemenza il giovane. Secondo il racconto di persone che si trovavano in zona pare che il ragazzo dopo la discussione si sia allontanato in direzione Scala di Patti, dove sembra che viva insieme alla madre e al compagno di quest'ultima. Poco dopo, probabilmente in preda alla rabbia per un rimprovero non gradito, pare abbia fatto ritorno a Locanda di Tindari, e introducendosi nel locale abbia inferto dei fendenti al ristoratore, andando poi via.

Allertate le forze dell'ordine, il ragazzo è stato bloccato presso la sua abitazione, dove sembrerebbe che sia stato trovato anche il coltello.

L'uomo nel frattempo è stato condotto al pronto soccorso del "Barone Romeo " di Patti, dove è stato medicato. Le sua condizioni che sembrerebbero gravi. Il ragazzo, invece, è trattenuto in camera di sicurezza.

Domattina ne sapremo sicuramente di più, e renderemo note le informazioni che ci verranno fornite.

 

La foto è un'immagine d'archivio non riferita logicamente al fatto di cronaca.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.