Il Tribunale per i minorenni di Messina ha disposto il collocamento in una comunità della Città dello Stretto. 

Un giovane, minorenne, che viveva temporaneamente in una comunità a Patti, è stato fermato dai carabinieri della locale stazione su disposizione del Gip del Tribunale per i minorenni di Messina per essere condotto presso una comunità della Città dello Stretto, in esecuzione di un'ordinanza applicativa della misura cautelare di alloggio in comunità, poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, con l’aggravante della cessione destinata a minori.

Il giovane era stato infatti fermato dai carabinieri nel dicembre dello scorso anno, e denunciato alla locale Procura perché sorpreso nei pressi di un istituto scolastico cittadino in possesso di 8 grammi di hashish già frazionato, corrispondente a circa 44 dosi medie singole.

A distanza di cinque mesi è giunta la misura cautelare per il giovane pusher, che nel frattempo è diventato maggiorenne.

(nella foto un'immagine di repertorio)

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.