La polizia lo ha identificato grazie alle immagini di videosorveglianza private installate in zona. 

Lo scorso 27 aprile, nel centro abitato di Patti, un giovane di 18 anni ha appiccato il fuoco ad una palma. L’incendio che ne è conseguito si è propagato in un breve lasso di tempo coinvolgendo un’autovettura parcheggiata sotto l’albero, oltre che il muro perimetrale di un’abitazione vicina.

Per spegnere le fiamme è stato necessario l’intervento dei Vigili del Fuoco e i poliziotti del Commissariato di Patti si sono immediatamente attivati per evitare il peggio e per capire l’origine dell’incendio. Grazie alle indagini svolte, è stato possibile ricostruire la dinamica dell’accaduto. A tal fine, particolarmente utile si è dimostrata l’acquisizione delle immagini degli impianti di videosorveglianza posizionati lungo il tragitto percorso dal giovane, cosicché è stato possibile comprendere l’esatta successione dei fatti e le modalità di azione del diciottenne che ha agito per futili motivi. Lo stesso, una volta identificato, è stato raggiunto dal personale della Polizia di Stato e denunciato a piede libero per il reato di danneggiamento a seguito di incendio.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.