A segnalare la loro presenza sono stati alcuni cittadini, preoccupati per un possibile propagarsi del contagio da Covid19.

I militari dell'Arma della stazione di Patti, al comando del luogotenente Antonino Bonarrigo, hanno denunciato 8 giovani (3 maggiorenni e 5 minorenni), per aver violato il Decreto del Presidente del Consiglio che obbliga di rimanere a casa per evitare il diffondersi del Covid-19.

Questi giovani, due quali provenienti da Gioiosa Marea, erano intenti a giocare a pallone nel greto del torrente Provvidenza, a chiacchierare e a fumare come nulla fosse, senza rispettare le dovute distanze, in barba ai divieti.

A quanto pare il giorno prima gli stessi militari ad alcuni di loro che si trovavano in giro per il torrente, avevano intimato di rimanere in casa. 

Condotti in caserma sono stati dapprima identificati e poi denunciati per violazione dell'art. 650 del Codice Penale.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.