ImagePubblichiamo la nota dalle segreterie locali di CGIL, CISL e UIL sul paventato aumento dell'addizionale Irpef. Image

Al Sindaco di Patti
Dott.Giuseppe Venuto

Al Presidente  del Consiglio Comunale

Ai Capo gruppo consiliari
Loro sedi

 

Oggetto: Aumento addizionale Irpef e manovra bilancio

 

             Domani venerdì 27 aprile (il punto è stato rinviato ad oggi 30 aprile, ndr) il Consiglio Comunale sarà chiamato a deliberare la manovra del bilancio per l’anno 2007, sull’aumento dell’addizionale Irpef e sulla rimodulazione dell’Ici.

             Lo scorso mese di febbraio le scriventi OO.SS. nel corso di un confronto con l’amministrazione comunale, avevano chiesto di non effettuare alcun aumento di imposte per le fasce più deboli.

            Ci giungono notizie, speriamo infondate, che l’amministrazione comunale sembra essere intenzionata ad applicare aumenti indiscriminati per salvaguardare la manovra di bilancio.

            Le OO.SS., che in quella occasione hanno accolto favorevolmente la disponibilità enunciata dal sindaco di salvaguardare i cittadini più bisognosi, adesso sono preoccupate per il ventilato aumento di tasse.

           Al fine di evitare malintesi, si ribadisce la proposta delle OO.SS. che prevede forme e soglie di esenzione dal pagamento dell’imposta in oggetto per i cittadini con reddito inferiore a 15.000,00 € da certificare attraverso attestazione ISEE e che si abolisca il pagamento dell’ICI per la prima casa.

           Le  OO. SS. ribadiscono infine che i mancati introiti che dovrebbero pervenire dall’addizionale Irpef e dall’Ici si potrebbero compensare effettuando il recupero, attraverso il personale interno, di tutte le tasse comunali fino ad oggi evase.

         Riteniamo che il bilancio non può essere solo una sommatoria di numeri, che tolgono sempre e di più a chi paga con regolarità.

           Ci permettiamo di suggerire infine che altre  risorse si possano reperire effettuando la gestione dei posteggi a pagamento in modo diretto. L’attuale gestione infatti sta provocando dei forti malumori fra gli automobilisti che protestano per delle multe ingiuste (vedi proteste ai Vigili Urbani e ricorsi al Giudice di Pace) ed al comparto commerciale della città. Se le cose dovessero restare immutate è meglio che i parcheggi a pagamento, escluse le zone turistiche, vengano eliminati.

Le segreteri zonali di CGIL, CISL, UIL. 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.