ImagePrende il via questa sera, alle ore 19,00 in via Regina Elena, la prima edizione del Festival della Creatività Siciliana con “I Bummuli di Patti”.

ImagePrende il via questa sera, alle ore 19,00 in via Regina Elena, la prima edizione del Festival della Creatività Siciliana con “I Bummuli di Patti”.

30 gli artisti/artigiani, in questa prima fase, che allestiranno i loro atelier nei cosiddetti “Bummuli” del grazioso centro storico di Patti.

In maggioranza provengono da altre province della Sicilia. Tra gli artigiani e artisti di Patti sono stati selezionati il pittore Giuseppe Pizzardi; Enza Mondello, che sta riscuotendo molti successi a livello internazionale con le sue opere d’arte create semplicemente con palloncini gonfiati e Filippo Melita, le cui ceramiche e pietre laviche decorate si stanno imponendo in mezzo mondo. Ma c’è anche chi della propria arte ne ha fatto industria, come la Mediterranea Giochi che esporrà le “Case Mobili”; la Quinpell, creata da Turuzzo Greco, ora gestita dal giovane Quintino, che produce pregiati capi in pelle; la Daemone, col pluripremiato vino esportato un po’ ovunque e la “concorrente” Antica Tindari che si è imposta sul mercato internazionale tra i produttori vinicoli più ricercati.

Anna di Rienzo, presidente Patti Arte e Giuseppe Venuto sindaco di Patti.Ad arricchire il festival non mancano altri artisti e artigiani che un po’ per hobby e un po’ per professione rientrano tra quelli meritevoli di partecipare all’evento: i pittori Pippo Namio e Rosario di Bella; Marisa Bonanno, conosciuta da alcuni per aver preso qualche multa, ma da molti per i suoi “tiling”: le ricercate piastrelle in legno sapientemente decorate e il decoupage di Marisa Arlotta e delle signore dell’associazione “ArtigianArte Nebrodi”. Chiude l’elenco dei creativi di Patti il circolo filatelico che invece che per i francobolli si sta facendo conoscere per la raffinatezza di pregiatissimi ricami.

Da segnalare le esposizioni di due artisti che purtroppo non fanno più parte di questo mondo: le sculture di Saro Mantineo e le pitture di Gaetano Ferlazzo.

Da fuori invece vengono pittori del calibro di Lino Tardia, Turi Sottile e l’esordiente Silvia Ziino. Da Ragusa arriva la signora Vargetto per esporre i suoi ricami, da Partinico arrivano i vini dell’azienda La Franca, da Termini Imerese, invece, arrivano le preziose creazioni in rame, ottone e argento di Gianluca Longo.

Ancora decoupage da Palermo con le decorazioni di Aurora Vitrano. Tindaro Maio invece allestirà alcun i spazi di verde urbano con le pregiate piante del suo vivaio di Terme Vigliatore; Marco Bartuccio e Adriana Gnani realizzano mosaici in pietra e su sabbia e Giovanni Piccolo, un bravissimo artigiano del ferro battuto, vengono da San Filippo del Mela. Un discorso a parte merita Silvana Recupero: una stilista che in realtà nel “bummulo” c’è già da un po’ perché ha scelto di tornare nella sua Patti alcuni anni fa. Silvana, con la sua maestria, riesce a creare abiti esclusivi d’alta moda che espone nel proprio atelier del centro storico. L’associazione Patti Arte ha voluto, con forza, inserirla tra gli artisti e artigiani della mostra, ma visto che lei opera nelle strade dei “bummuli” la troveremo nel suo negozio di sempre.

Uno spazio gli organizzatori lo hanno dedicato all’Accademia di belle arti di Patti . Protagonisti Saranno alcuni allievi del corso di Pittura che esporranno i primi frutti del loro impegno nello spazio espositivo dell’Accademia. Non mancano gli eventi collegati alla manifestazione. Ricca la prima bozza dei calendario degli spettacoli ancora in  via d’allestimento. Tra gli eventi già confermati spiccano il musical “Mimì che la vita racconta” e “Grease”, il corteo storico con musici, sbandieratori e majorette; gli artisti di strada con fachiri, giocolieri e trampolieri; il folklore russo con i Sadko; il jazz del Mahanada Quartet, “l’opera dei pupi” e le musiche etnico-classiche dei Tersicore.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.