ImagePrestigiosa vetrina per il territorio nebroideo sulle frequenze Rai. Linea verde – in diretta dalla natura, in onda domenica scorsa dalle 12,20 alle 13,20, ha registrato un successo inaspettato. Oltre 4 milioni e 700mila spettatori (26% di share)

Image 

Prestigiosa vetrina per il territorio nebroideo sulle frequenze Rai. Linea verde – in diretta dalla natura, in onda domenica scorsa dalle 12,20 alle 13,20, ha registrato un successo inaspettato. Oltre 4 milioni e 700mila spettatori (26% di share) si sono lasciati guidare da Gianfranco Vissani e Massimiliano Ossini in una visita al territorio messinese e alle sue bellezze. Si tratta della seconda puntata più vista della fortunata trasmissione Rai in questa stagione.

Le telecamere di Linea Verde, giunte in Sicilia grazie alla Soleventi di Tania Ruvolo e di Nino e Salvo Silvio della Kilimangiaro band, hanno centrato l’obiettivo sui prodotti tipici e sulle tradizioni di un territorio ricco e incontaminato. 

Nel suo lungo tour Linea Verde ha raccontato la storia della Madonna Nera del Tindari, ricordata anche da Andrea Camilleri nel racconto di una delle indagini del suo personaggio più famoso, il commissario Montalbano.
Spaziando sul vasto territorio nebrideo, ha mostrato agli spettatori immagini suggestive volando dal mare alla montagna sino a Floresta, dove sul lago delle Trearie, il bacino d’acqua più alto della Sicilia, ha presentato delle tartarughe molto particolari: le emis trinacris.
Queste testuggini sono state scoperte recentemente, nel 2004, e sono caratteristiche del territorio siciliano. Sono molto rare e per questo ricercate dai collezionisti. Per la loro salvaguardia sono soggette ad un programma di protezione e di ripopolamento.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.