Una ferita ancora aperta quella causata al centro storico di Patti dal bombardamento anglo-americano tra il 9 e il 12 agosto del 1943. Il ricordo tra mostre, filmati e e musica.

L'associazione culturale "Il Paese invisibile" ha organizzato per oggi, venerdì 9 agosto, una manifestazione dal titolo "Patti sotto le bombe del '43: una ferita ancora aperta". L'evento a sessant'anni dallo sbarco americano in Sicilia, proprio nei giorni in cui la nostra Patti venne bombardata dagli aerei anglo-americani. La nostra Città in quella occasione pagò un prezzo altissimo. Oltre alla distruzione del centro storico vi furono anche diverse vittime innocenti. E proprio l'associazione "Il Paese invisibile" è riuscita a risalire ai nomi di 14 di queste persone, di cui tre bambini. 

Si tratta di Angela Genovese, 45 anni, Maria Cappadona Sciammetta, 16 anni e Provvidenza Baieli, 83 anni, del rione San Michele; Maria Tindara Pichilli, 37 anni e Carmelo Benedetti, 4 anni, del rione Pollini; Giuseppa Colletti, 58 anni, di contrada Valle di Tindari; Maria Cannavò, 40 anni, Carmelo Perrotta, 6 anni, Giovanna Perrotta, 2 anni, Giovanni Callia D'Iddio e la moglie Giuseppa Pinto Vraga, 77 anni, e Maria Gregorio, 69 anni, tutti residenti in contrada Orti; Fortunato Accordino e Maria Amelia, 59 anni, di contrada Monte; e Nunzio Cottone, 80 anni, del rione San Leonardo. I nomi di queste vittime civili verranno riportati su una lapide di marmo che verrà messa proprio in piazza Scaffidi a futura memoria. 

Nel corso della serata, intorno alle ore 19:30, verranno proiettati alcuni filmati storici, e sarà aperta una mostra fotografica. Alle ore 20 il maestro Igal Shamir, violinista israeliano di fama internazionale, proporrà alcuni dei pezzi più belli del suo lungo repertorio. Alle 20:30, invece, saranno i cantastorie Fortunato Romano e Mauro Geraci a intrattenere i presenti con le nuove "Ballate del Paese invisibile". Alle ore 21:30, infine, sarà la volta del cantante pattese Vittorio Ocera accompagnato dalla musicista pattese Carmen Panissidi.

Nella foto (da sx, la prof.ssa Rosa Maria La Guidara, che faceva da interprete, il maestro violinista Igal Shamir, e la presidente dell'associazione "Il Paese invisibile" Gloria Faustini.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.