All'evento erano presenti artisti del calibro di Maurizio Marcheti e Tino Caspanelli. Il 30 gennaio "Mamma,piccole tragedie minimali" per la regia di Roberto Bonaventura.

E' stato presentato domenica scorsa il Cartellone della rassegna teatrale "Scena Nuda", curata dall'Associazione Culturale "Filokalòn" sotto la direzione artistica dell'attore e regista siciliano Michelangelo Maria Zanghì. Alla presentazione sono intervenuti l'attore Maurizio Marchetti, l'attore, regista e drammaturgo Tino Caspanello e la musicista Chiara Pollicita. Si tratta di otto spettacoli di altissima qualità artistica, tra prosa e musica. Il titolo della rassegna, "Scena Nuda", è esemplificativo della linea scelta dal direttore artistico, cioè <<mettere in scena l'intima essenza dell'atto teatrale e musicale>>. La rassegna prenderà il via il 30 gennaio con "Mamma - piccole tragedie minimali" di Annibale Ruccello, con l'attore campano Gianluca Cesale, per la regia di Roberto Bonaventura. A seguire "Mari" di Tino Caspanello, regista e attore della piece, insieme a Cinzia Muscolino. La sezione prosa vedrà anche uno spettacolo della Compagnia Teatrale "Santina Porcino"; si tratta de "Il Calapranzi" di Harold Pinter con Maurizio Marchetti e Michelangelo Maria Zanghì che curerà anche la regia. Per quanto riguarda la parte musicale, l'attenzione è stata focalizzata sul settore cameristico e prevede il recital della pianista Dalia Fazio sul repertorio romantico dello strumento, il concerto del Duo Cordemore, formato dalla chitarrista Chiara Pollicita e dalla violinista Elisa Baglieri - una vera e propria "passeggiata" nella storia della musica - l'esibizione del quartetto a plettro "Vincenzo De Bonis", volta a mostrare i capolavori del repertorio mandolinistico tra il Barocco e il Regno delle due Sicilie. Sono inoltre previsti altri due spettacoli musicali che giocano sul concetto di contaminazione: "Napoli Opera" con il soprano lirico leggero Grazia Maria Luca e la band pop-rock Aristos - rivisitazione dei capolavori della canzone napoletana d'autore - e "The Voice. Tribute to Frank Sinatra", che vedrà in scena la voce sincera di Mark Fontaine accompagnata da Stefano Giuseppe Porcino alla tromba e Dario Pino - autore tra l'altro dei raffinati arrangiamenti - al pianoforte, insieme agli attori Simone Corso e Francesco Natoli. L'ampio ventaglio di proposte animerà il palcoscenico del Teatro Joppolo fino al 19 giugno, con l'intento di essere rivolto tutti e soprattutto alla portata di tutti, come risulta evidente dalla dichiarazione di Michelangelo Maria Zanghì, <<il teatro è un diritto>>. Sono infatti previste generose agevolazioni per gli studenti universitari, e per le scuole che si organizzino in gruppi di almeno 10 allievi. Presenti alla conferenza stampa artisti come Tino Caspanello e Maurizio Marchetti. Caspanello ha replicato "Mari" (lo stesso spettacolo che porterà in scena al Beniamino Joppolo di Patti) nei teatri di Marsiglia, Lione, Tolosa, Strasburgo e al "Teatro dell'Atelier" di Parigi, cioè il teatro più prestigioso di Francia.

Maurizio Marchetti, ha lavorato con nomi del calibro di Franco Enriquez, Arnoldo Foà, Andrea Camilleri, Carlo Quartucci, Walter Pagliaro, Gigi Proietti, Antonio Calenda, Dario Fo, Luca Zingaretti, ecc. Sono stati cordialissimi e modesti, come solo i veri artisti sanno essere.

Altri artisti presenti in questa rassegna teatrale nomi del calibro di Roberto Bonaventura, Gianluca Cesale, Chiara Pollicita, Elisa Baglieri, Grazia Maria Luca, Maria Grazia Caffarelli, Pino Garufi, Roberto e Cristian Raneri, Mark Fontaine, Stefano Porcino, Dario Pino, Simone Corso, Francesco Natoli. Tutti artisti eccellenti. Tutte persone straordinarie. A Patti è arrivato non solo il grande teatro, ma la grande Arte con tutta la sua immensa umanità.

Per quanto riguarda la campagna abbonamenti, intanto, è possibile rivolgersi direttamente al botteghino del Cine Teatro "Beniamino Joppolo", allo 0941-241594. Abbonamenti a partire da 45 euro per 8 spettacoli.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.