Per la regia di Stefano Molica, si tratta di una rivisitazione in chiave moderna della storia di Edipo e la madre-moglie Giocasta.

Domani e dopo domani, mercoledì 22 e giovedì 23 aprile, alle 21:30 sul palco del Teatro Comunale Beniamino Joppolo, Caterina Vertova e Edoardo Siravo debutteranno con Giocasta Edipo, uno spettacolo diretto da Stefano Molica, che ha curato anche la drammaturgia.

Il testo propone la storia di Edipo in un contesto contemporaneo, in cui i protagonisti sono molto diversi rispetto al mito classico. Giocasta, infatti, è consapevole dell’incesto, provocando così il crollo di Edipo, figlio e marito. Edipo, a sua volta, intraprenderà un percorso che lo porterà a un finale molto lontano da quello sofocleo.

Caterina Vertova è una splendida Giocasta, una donna che combatte con le classificazioni sociali e culturali, una fra tutte quella fra uomo e donna. Giocasta ha sapientemente costruito il suo destino e non vuole che ciò venga messo in discussione. Edipo, invece, è interpretato da Edoardo Siravo che rende magistralmente lo smarrimento di un uomo che ha subito, senza saperlo, un destino dal quale ha disperatamente cercato di fuggire.

Insieme a Caterina Vertova e Edoardo Siravo, anche due giovani attori palermitani, Valentina Enea e Cesare Biondolillo. I due giovani attori palermitani porteranno egregiamente in scena, con umiltà e intelligenza, Antigone e il giovane Edipo.

Nel coro, contemporaneo e molto diverso da quello classico, gli allievi del Corso Adulti de La Macchina dei Sogni. Continua così la collaborazione del Teatro dei due Mari con l'associazione Nuovi Teatri, grazie alla quale il movimento teatrale pattese si affaccia su un panorama sempre più ampio, incrementando i momenti di incontro con professionisti di grande esperienza e fama nazionale. Gli allievi di Stefano Molica infatti, hanno avuto la possibilità di lavorare insieme agli attori: un'esperienza insolita che ha permesso loro non solo di arricchire il proprio bagaglio culturale e teatrale, ma anche di entrare in contatto con realtà teatrali diverse e stimolanti.

Edoardo Siravo e Caterina Vertova infatti, hanno messo a disposizione dei ragazzi la loro professionalità con gentilezza, dimostrando la grande passione per il loro lavoro e, di conseguenza, il grande valore del teatro come mezzo di comunicazione fra persone e come strumento per abbattere barriere sociali, culturali e politiche.

Tutto ciò rappresenta una grande opportunità per la nostra città, una finestra sul panorama teatrale e culturale nazionale, un'occasione per far conoscere la nostra terra e, contemporaneamente, per aprire maggiormente i nostri orizzonti.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.