Le visite guidate partiranno da piazza Marconi ogni mezz'ora, a partire dalle ore 21:00 e sino alle 22:00.

Di seguito il comunicato stampa dell'Archeoclub di Patti sulla prima serata di Notte per la Cultura, e quello di Officina delle Idee sull'evento in programma questa sera.

Grande successo di pubblico nella prima serata di Notte per la Cultura. Con 247 presenze e un incasso di 279 euro, si è ottenuto ciò che si riesce a ricavare in un mese. La serata è stata organizzata dall’Archeoclub di Patti, dall’APS Officina delle Idee e dal Club Amici di Quasimodo. Il comune di Patti ha offerto il concerto di Masolella.

Le associazioni ringraziano la Soprintendenza di Messina per aver concesso all’Archeoclub l’autorizzazione ad organizzare la serata, i dipendenti della villa romana e tutti i volontari delle associazioni presenti che hanno permesso la riuscita della manifestazione.

I vari gruppi hanno avuto la possibilità di comprendere il sito archeologico grazie alle delucidazioni della dott.ssa Natalia Mollica che ha spiegato le fasi storiche della villa, il significato dei mosaici, e dei reperti presenti.

Nonostante la serata piovigginosa si è ottenuto un importante risultato per il sito archeologico che fino a poco tempo fa faceva notizia solo per l’incuria e l’abbandono, mentre adesso grazie al lavoro dell’Archeoclub è stato restituito alla città uno spazio storico-culturale di grande rilevanza tanto che è stato possibile anche organizzare degli spettacoli del cartellone estivo da parte del comune e del Teatro dei due mari.

Questa iniziativa speriamo che possa essere ripetuta in futuro arricchendola con ulteriori manifestazioni tendenti a valorizzare il significato archeologico e storico dell’area.

L’Archeoclub di Patti è dispiaciuto di alcuni tentativi posti in essere allo scopo di assumersi la paternità dell’enorme lavoro svolto a titolo gratuito da parte dei nostri volontari senza il quale tutto ciò che di positivo è stato scritto non sarebbe stato possibile realizzare.

----

Adesso è tutto pronto anche per la seconda serata che si svolgerà giovedì 13 Agosto all’interno del Centro Storico e prevede l’accesso al pubblico di importanti edifici di interesse storico e culturale, anche attraverso la conduzione di visite guidate gratuite lungo un percorso appositamente ideato.

Per tutta la durata dell’evento, presso il Palazzo del Turismo in piazza Marconi sarà presente un punto informativo a disposizione dei visitatori, in cui si potrà visitare, grazie alla disponibilità del Servizio Turistico Regionale, il Fondo Librario ed Archivistico “Nino Falcone” ed il MACC – Museo della Ceramica Contemporanea.

Le visite guidate partiranno da Piazza Marconi alle ore 21.00, 21.30, 22.00 ed infine alle ore 22.30.

Il percorso si snoda attraverso via Regina Elena dove, facendo tappa al Caffè Galante, si potrà rivivere la vivace atmosfera degli anni trenta del secolo scorso e visitare la mostra inedita di tredici disegni originali di Michele Spadaro, del 1975, sul terremoto del Belice, gentilmente messi a disposizione dalla prof.ssa Elisa Mugneco. Quindi, proseguendo, piazza Niosi con la Chiesa di San Nicola e la Fontana del Calice, via Del Teatro, via Roma, i resti della cinta muraria delle Città, Porta San Michele, l’ex Convento di San Francesco, piazza San Biagio, piazza Scaffidi, in cui sorge il Palazzo dell’Aquila, sede del Comune di Patti. In particolare, al Comune saranno esposti: il cinquecentesco Libro Rosso, alcuni documenti storici inediti provenienti dall'archivio storico comunale, la Gala del Senato Pattese, il ritratto restaurato di Vittorio Emanuele II del pittore Francesco Nachera (1815-1881) ed il quadro raffigurante Santa Caterina nell’Ufficio del Sindaco. Si potrà ancora visitare la cripta della Chiesa di Sant’Ippolito – in cui si trova la personale postuma dedicata a Michele Spadaro, la Chiesa degli Agonizzanti, l’antichissimo quartiere Pollini, con la chiesetta di Santa Fibruniedda, patrona di Patti, la Fontana Napoli ed infine la splendida Cattedrale dove, con il contributo del prof. Alibrandi, i visitatori apprenderanno particolari inediti della storia pattese. A conclusione del percorso, verrà offerto un piccolo assaggio di “pasticciotti” e “cardinali”, specialità dolciarie tipiche pattesi ascoltando la chitarra di Mauricio Casella e la voce di Valentina Muscarà.

Anche quest’anno la locandina dell’evento è stata realizzata dal bravo architetto e graphic designer Pierluigi Gammeri e, grazie all'impegno del Digital Champion Nino Galante, sarà possibile dal proprio smartphone seguire il percorso attraverso una mappa online dei luoghi e dei monumenti interessati dall’evento digitando sul proprio browser l’indirizzo http://bit.ly/1fO6TjK o inquadrando il Qr-Code stampato sul volantino con la possibilità anche di geolocalizzarsi.

Il lavoro per la realizzazione di questa edizione è stato molto duro ed ha impegnato le due associazioni per parecchi mesi, ma siamo certi di poter offrire ai partecipanti due serate ricche e molto suggestive.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.