L'evento è organizzato dalla delegazione pattese dell'Archeoclub d'Italia di Patti.

Si svolgerà domani, sabato 17 ottobre, la I Rassegna di studi archeologici siciliani organizzata dall’Archeoclub d’Italia di Patti, a cui hanno aderito archeologi, studiosi, appassionati, in collaborazione con il Movimento Patti Città Viva e l’Associazione Amici del Museo Archeologico Santi Furnari di Tripi, in collaborazione con la Soprintendenza ai BB.CC.AA. di Messina e del Comune di Patti.

La mattina, con inizio alle ore 9:30, si terrà l’incontro con le scuole presso l’Auditorium del Seminario di Patti e sarà dedicata alle seguenti relazioni su Patti città archeologica: Interventi di restauro delle staute tindaritane della collezione Fargan del Museo Salinas di Palermo, a cura della prof.ssa Lorella Pellegrino, La carta archeologica di Patti, a cura del prof. Michele Fasolo, La collezione privata del Castello Sciacca a Scala di Patti, a cura della dott.ssa Rosy Lembo, L’impegno dell’Archeoclub di Patti per la valorizzazione e tutela della villa romana di Patti, a cura di Nicola Calabria, La villa romana di Patti, a cura del prof. Giuseppe Voza. La sessione sarà moderata dalla dott.ssa Gabriella Tigano, archeologa della Soprintendenza di Messina.

Per l’occasione l’Archeoclub di Patti consegnarà una targa ricordo al prof. Voza, che ha eseguito gli scavi nel sito della villa romana di Patti. “Si tratta di un piccolo gesto di riconoscenza per il prof. Voza,” ha dichiarato Nicola Calabria “visto che il quarantesimo della scoperta della villa è passato nel silenzio assoluto. Credo che tutta la cittadinanza dovrebbe essere grata al prof. Voza per aver riportato alla luce un tesoro immenso per cui la città di Patti dovrebbe andare fiera”.

Sempre nella mattinata avverrà la premiazione del Concorso Fotografico Abakaion “Vie dei Greci” indetto dall’Associazione Amici del Museo Archeologico Santi Furnari di Tripi.

La sessione pomeridiana della rassegna si svolgerà nella Chiesa di San Francesco, ed avrà inizio alle ore 16. Queste le relazioni programmate: La villa romana e i mosaici di Settefrati, relatore il dott. Stefano Vassallo della Soprintendenza di Palermo, L’attività estera dell’Archeoclub di Corleone e L’attività archeologica in un territorio difficile saranno tenute dal dott. Angelo Vitaloro dell’Archeoclub di Corleone, Navigando i fiumi, interpretazione delle ville romane in Sicilia attraverso i fiumi, relatore il prof. Bobò Centonze; Analisi archeologiche sul sito indigeno di Monte Raffe a Mussomeli, relatrice l’archeologa Marina Congiu, che tratterà anche il tema Gela topografia e sviluppo urbano.

Il dott. Sofia, direttore del Museo Santi Furnari di Tripi, tratterà di Abakaion: le fonti storiche, l’abitato, la chira e la necropoli. La sessione sarà moderata dall’avv. Salvatore Furnari presidente dell’Associazione Amici del Museo Archeologico Santi Furnari di Tripi.

Tutte le relazioni saranno pubblicate nel volume che conterrà gli Atti della I Rassegna Archeologica Siciliana.

 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.