Il volume sarà presentato venerdì 12 agosto alle ore 19 nella chiesa di Sant'Ippolito.

Un viaggio nel cuore del centro storico di Patti, per rivivere anche solo per un momento i fasti di un tempo, per conoscere uomini e donne, i cosiddetti "personaggi", del secolo scorso, persone che hanno contribuito nel loro piccolo a fare grande questa città, per continuare a sperare in una possibile rinascita.

 

Un lavoro minuzioso, certosino, quello fatto da don Franco Pisciotta, parroco della parrocchia di Sant'Ippolito dal 1983. Non solo foto che ritraggono persone, o momenti di vita vissuti all'ombra del campanile, ma anche angoli del centro storico che in passato rappresentavano il cuore pulsante della nostra città e che adesso sono invece trascurati e abbandonati.

Grazie a questo testo si riesce a toccare con mano il lento ma inesorabile declino del centro storico negli ultimi trentanni.

"... la vita del Centro Storico e Dintorni, scrive don Franco Pisciotta nella premessa del libro, è progressivamente sempre più precaria in tutti i sensi e il decremento demografico, col degrado ambientale, ne è una della manifestazioni più allarmanti. Basta fare una passeggiata per le viuzze suggestive, desolate e trascurate della contrada Poddini - ma anche in via Roma deserta  - e scorrere i dati ricavati dai registri dei battesimi, dei defunti, dei matrimoni, del catechismo. Una riflessione, dice don Franco, sui 31 anni di servizio pastorale in una parrocchia tanto ricca di storia quanto sfortunata".

Nell'ultima appendice al volume don Franco ha voluto inserire un racconto, Le cerase dell'Assessore, che lo stesso autore ci diede l'onore e il piacere di pubblicare sul nostro giornale nel giugno del 2010.

Venerdì 12 agosto alle ore 19 nella chiesa di Sant'Ippolito in piazza Scaffidi a presentare il volume, la cui prefazione è stata curata da Giovanni Crisostomo Sciacca, ci sarà il prof. Antonino Orazio Faraci, docente di Lettere al liceo classico "Leonardo Sciascia" di Sant'Agata di Militello.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.