Il figlio di Mario Francese, giornalista ucciso dalla mafia nel 1979, ha ricordato la figura del padre.

Si è svolto ieri nei locali dell’Aciap l’incontro con Giulio Francese, presidente dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia, figlio di Mario Francese, il cronista del Giornale di Sicilia ucciso dalla mafia il 26 gennaio del 1979 a Palermo. L’evento organizzato dal Centro studi “Paolo Borsellino” di Patti in collaborazione con l’Aciap (Associazione Commercianti Imprenditori e Artigiani Pattesi) ha visto la partecipazione dei ragazzi ospiti della cooperativa “Raggio di sole” di Patti e di due studenti del Liceo Classico Vittorio Emanuele III.

Il presidente Francese, dialogando con il prof. Luciano Armeli Iapichino dell’Istituto Borghese-Faranda, ha ricordato la figura del padre e i tragici anni vissuti alla ricerca della verità; ha inoltre tracciato una breve storia del giornalismo d’inchiesta in Sicilia, in particolar modo ricordando proprio i morti per mano della mafia.

I ragazzi della “Raggio di sole”, invece, hanno recitato alcune battute sulla mafia, tra cui la “cantata cuntra la mafia” di Ignazio Buttitta.


Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.