ImageNei giorni scorsi una delegazione della Repubblica araba d’Egitto ha fatto visita alla Rufa, l’Accademia di Belli Arti di via Vittorio Emanuele.

 

Da sx: Lo Iacono, Romoli, Mongelli, Venuto, Ashfraf Reda e Mohamed Badar.
Da sx: Lo Iacono, Romoli, Mongelli, Venuto, Ashfraf Reda e Mohamed Badar.
Una delegazione della Repubblica araba d’Egitto ha fatto visita nei giorni scorsi all’University of Fine Arts (RUFA), l’Accademia di Belli Arti di via Vittorio Emanuele.

Ad accogliere la delegazione egiziana c’era il sindaco di Patti Giuseppe Venuto, l’assessore alla cultura Pasquale Nastasi, il presidente della RUFA prof Alfio Mongelli ed il prof Andrea Romoli Barberini.

Il prof. Ashfraf Reda, direttore dell’Accademia di belle arti del Cairo e il dr Mohamed Badar addetto culturale dell’ambasciata della Repubblica Araba d’Egitto a Roma, nel corso del cordiale incontro con le istituzioni pattesi e i vertici della Rufa, hanno sancito l’accordo in itinere fra le due Accademie. I due diplomatici egiziani sono rimasti favorevolmente impressionati dalle risorse culturali e ambientali delle quali dispone il territorio pattese e il suo hinterland, e per questo motivo hanno proposto sia alla Rufa che al comune di Patti, di sviluppare, oltre alla collaborazione didattica e formativa, anche un’altra serie di iniziative finalizzate alla diffusione della cultura siciliana e araba nel mondo tramite la struttura  che la Rufa ha a Patti.

La visita dei due delegati arabi ai siti monumentali ed archeologici presenti in città ha accresciuto nei due egiziani e nei vertici della Rufa che non ci potrebbe essere posto migliore in Sicilia per lanciare una collaborazione artisitico-culturale duratura fra tutti i paesi che si affacciano sul Mediterraneo.

All'incontro era presente anche il geom. Nino Lo Iacono, uno dei maggiori sostenitori delle iniziative portate avanti dalla Rufa.

 

 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.