Si celebra oggi la festa di Sant'Antonio di Padova, comunemente chiamato Sant'Antonino. Un tempo quella di Sant'Antonio era una delle feste più sentite e partecipate della città.

Stamane alle ore 10 presso la chiesetta di via Sant'Antonino, dedicata al Santo di Padova, il vescovo di Patti, mons. Ignazio Zambito, presiederà una santa Messa. Al termine si terrà la tradizionale benedizione del pane.

Nel pomeriggio alle ore 17:30 mons. Giovanni Orlando celebrerà una santa Messa. Alle ore 18:30, invece, si terrà la tradizionale processione del simulacro del Santo per le vie principali della città.

Un augurio di buon onomastico a tutti coloro che portano il nome del santo di Padova.

---------

Sant'Antonio di Padova, al secolo Fernando Bulhão, nacque a Lisbona il 15 agosto 1195 (la data di nascita data dalla tradizione).

Nacque in una famiglia di nobili portoghese discendenti dal crociato Goffredo di Buglione.

Prima tra i Canonici regolari agostiniani di Coimbra, poi francescano, predicò dappertutto, nel Portogallo prima, poi in Italia, nutrendo le sue parole con la dottrina delle Sacre Scritture.

Nel 1221 incontrò San Francesco d'Assisi alla Porziuncola.

Professore di teologia e nello stesso tempo predicatore, combatté l'eresia con estremo vigore e con una eccezionale forza di convinzione. Morì a Padova il 13 giugno 1231 all'età di 35 anni in concetto di santità. All'indomani della sua morte innumerevoli miracoli fecero sì che egli fosse invocato dai fedeli come un infaticabile taumaturgo.

Nel 1232 venne canonizzato da papa Gregorio IX.

Pio XII, che nel 1946 ha annoverato Sant'Antonio tra i dottori della Chiesa, gli ha dato il titolo di dottore evangelico, tanto era solito sostenere le sue affermazioni con citazioni del vangelo.

La grande Basilica di Padova � dedicata a Sant'Antonio e viene comunemente ricordata in città come "Il Santo".

Viene ricordato dalla chiesa cattolica il 13 giugno e, a Padova, in occasione della ricorrenza, si svolge una imponente celebrazione con Processione.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.