L'amministrazione comunale ha avviato le procedure per l'assegnazione del bonus senza consultare il Consiglio Comunale.

Quello che sta accadendo nel mondo a quanto pare non ha insegnato nulla. In un momento come questo la condivisione nelle scelte importanti è fondamentale. Lo ha capito finalmente anche il Governo nazionale, che prima di ogni nuovo Decreto incontra le opposizioni e le organizzazioni di categoria. Determinate scelte che riguardano la vita della comunità, pur rimanendo nel caso specifico di competenza dell'amministrazione attiva (Sindaco e Giunta), vanno condivise con tutte le forze politiche. Questa si chiama condivisione, collaborazione, tanto auspicato in tutte le campagne elettorali.

Quattro consiglieri di minoranza (Mariella Gregorio Nardo, Gianni Di Santo, Federico Impalà e Giacomo Prinzi) stigmatizzano la decisione dell'amministrazione comunale di escludere dalle scelte i consiglieri comunali di minoranza.

"Avremmo voluto che ci fosse un confronto su modalità, pubblicità e criteri di selezione per l’erogazione del contributo con il Consiglio Comunale, ma ancora una volta, il Sindaco Aquino, ha preferito non confrontarsi con esso e quindi con la Città - scrivono i quattro consiglieri.

Ci auguriamo che i criteri di scelta, tengano effettivamente conto anche di coloro che non producono reddito da oltre un mese. Raccomandiamo la massima trasparenza nel redigere le graduatorie, indicando puntualmente sia i motivi di accoglimento che quelli di rigetto".

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.