In questa seconda fase di emergenza epidemiologica il Comune non ha ancora previsto alcun aiuto per le famiglie pattesi in difficoltà.

Che la barca stava affondando era sotto gli occhi di tutti, e con le dimissioni dell’amico Ing. Marco Scardino, si è avuta la conferma.

Ma ciò che non può essere tollerato è che il Sindaco Aquino rinuncia ad amministrare e soprattutto dimentichi le categorie più deboli.

Prova ne è che ad oggi, non sono ancora stati distribuiti i buoni spesa “bis” alle famiglie e soggetti bisognosi, pur essendo state accreditate le relative somme nelle casse comunali.

Corre l’obbligo precisare che, gli Uffici come in passato si sono sempre prodigati con sacrifico nel redigere graduatorie e contattare i soggetti bisognosi.

Ma la nostra è una riflessione politica e cioè che troppe volte, il Sindaco Aquino è stato tempestivo in situazioni a dir poco discutibili come l’ennesimo taglio di alberi in vie e asili nido, per poi disinteressarsi e non fornire alcuna comunicazione sull’erogazione di importanti aiuti alle famiglie che si trovano in grandissima difficoltà per l’emergenza COVID 19.

Altri comuni hanno già distribuito le somme, sapendo che anticipando anche di pochi giorni si può dare una grande mano di aiuto a chi ha di bisogno.

Dispiace che oltre al sindaco Aquino anche la Giunta municipale, sia più preoccupata a posizionarsi per le prossime elezioni, anziché pensare ai bisogni dei Pattesi.

I consiglieri comunali GIANNI DI SANTO e GIACOMO PRINZI

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.