Dopo la nota del consigliere comunale il sindaco Aquino ha annunciato che un privato ha messo a disposizione un locale a Ponte Provvidenza.

Il consigliere comunale di minoranza Federico Impalà si attendeva una risposta da parte del sindaco Aquino alla sua lettera della scorsa settimana con la quale sollecitava l'amministrazione comunale a trovare dei locali idonei per realizzare un Hub vaccinale, e al tempo stesso suggeriva l'utilizzo a tale scopo del cine teatro comunale. Il sindaco Aquino aveva risposto poco dopo attraverso un video su Facebook, ma nessuna risposta ufficiale come si addice ad un amministratore pubblico che viene "interrogato" da un consigliere comunale. 

Dopo oltre una settimana l'esponente della minoranza consiliare ritorna alla carica con un nuovo sollecito.

"A che punto è la città di Patti - si chiede Impalà, con la creazione di un Hub vaccinale anti -COVID? E’ questa la domanda che molti concittadini si pongono da diverse settimane; in data 13.03.2021 già le avevo inviato un sollecito via PEC indicando, come possibile soluzione, il Cine Teatro comunale di Patti. Alla mia nota, ovviamente, com’è suo uso e costume, non è seguita nessuna risposta ufficiale ma solo qualche commento dai toni rancorosi sui social, quello che ricordo meglio è : “Già…hai avuto la stessa idea che altri avevano avuto due settimane fa. Bravo, avanti così!!!” Il suo commento sindaco in risposta alla mia nota, ad oggi, dopo quasi dieci giorni, non trova conferma negli atti d’ufficio che ho richiesto. Se è vero come dice lei che due settimane prima rispetto al suo commento del 13.03.2021, ha già proposto il Cine Teatro comunale (o comunque qualsiasi altra soluzione) com’è possibile che ad oggi 22.03.2021 dopo quasi un mese dal suo presunto interessamento a risolvere la questione non è riuscito a creare o quanto meno avviare l’iter di un Hub vaccinale????

Caro sindaco, perché la Città da lei amministrata deve rimanere sempre l’ultima nella Città Metropolitana di Messina a raggiungere i più semplici obbiettivi? Avrà letto anche lei che città  come Capo d’Orlando e Brolo hanno già trovato delle soluzioni per fronteggiare l’imminente vaccinazione di massa e quindi, mi chiedo ripetutamente, com’è possibile che una città come Patti, col vasto patrimonio immobiliare comunale che si ritrova, deve fare orecchio da mercante dinanzi una richiesta sanitaria così impellente. Le dico con certezza che, ad oggi, nessun sopralluogo al Cine Teatro comunale è stato fatto; non vorrei caro signor sindaco che qualcuno in città volesse sfruttare l’emergenza sanitaria per pensare di ricavare qualche soldo magari affittando dei locali  privati all’ASP di Messina o addirittura al Comune di Patti, cose folli in tempi così critici per le casse di qualsiasi ente pubblico!!!

Quindi, mi ripeto per l’ennesima volta, si dia una mossa a creare un Hub vaccinale in un qualsiasi locale comunale idoneo (Cine Teatro o altri) e capisco bene che le sembrerò povero di argomenti e biecamente cinico ma la invito a continuare a fare tesoro dei miei consigli della nota precedente; ho notato con piacere che lei è tornato a fare dirette sulla situazione Covid-19 nella città e questo le fa molto onore."

Anche in questa occasione la risposta del sindaco non si è fatta attendere, ed è arrivata sempre tramite un video su Facebook. Il primo cittadino ha fatto sapere che un'associazione ha messo a disposizione un locale a ponte provvidenza (via Kennedy) per realizzare un hub vaccinale. Pare che anche i tecnici dell'Asp abbiano dato parere favorevole. 

Di certo non si tratta della soluzione migliore che vi poteva essere. Strada di enorme flusso viario, difficoltà a parcheggiare, se non distante. Senza considerare che proprio in quella zona vi sono forti correnti che non fanno altro che influire negativamente sulle condizioni di salute di chi deve stazionare in quel punto per fare il vaccino. 

 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.