Lo ha deciso il Governatore della Sicilia Nello Musumeci su proposta dell'assessore regionale alle Autonomie Locali Marco Zambuto. 
Come avevamo già anticipato qualche mese addietro, la data scelta per le elezioni amministrative in Sicilia è il 10 ottobre. Anche a Patti, quindi, in quella data i cittadini potranno votare per scegliere il nuovo sindaco e i componenti del Consiglio comunale. 
In tutta la Sicilia i Comuni chiamati al voto in quella data saranno 43, tra questi 26 giunti alla scadenza naturale del mandato, 11 gestiti da commissari straordinari regionali e 6 sciolti per infiltrazioni mafiose.
Di seguito l'elenco dei Comuni per singola provincia:
 
- Agrigento: Canicattì, Favara, Montallegro, Montevago, Porto Empedocle, San Biagio Platani (sciolto per infiltrazioni mafiose);
- Caltanissetta: San Cataldo (sciolto per infiltrazioni mafiose) e Vallelunga Pratameno (entrambi sciolti per infiltrazioni mafiose); 
- Catania: Adrano, Caltagirone, Giarre, Grammichele, Ramacca;
- Enna: Calascibetta; 
- Messina: Antillo, Capo d'Orlando, Caronia, Falcone, Ficarra, Floresta, Galati Mamertino, Gioiosa Marea, Mistretta (sciolto per infiltrazioni mafiose), Patti, Rodì Milici, San Marco D'Alunzio, Sant'Angelo di Brolo, Terme Vigliatore, Torregrotta;
- Palermo: Alia, Montelepre, San Cipirello (sciolto per infiltrazioni mafiose), San Giuseppe Jato, Terrasini;
- Ragusa: Vittoria (sciolto per infiltrazioni mafiose); 
- Siracusa: Ferla, Lentini, Noto, Pachino (sciolto per infiltrazioni mafiose), Rosolini, Sortino;
- Trapani: Alcamo e Calatafimi Segesta. 
In altri 3 Comuni sciolti a causa di infiltrazioni mafiose, Torretta e Mezzojuso nel Palermitano e Misterbianco nel Catanese, si voterà invece il 24 ottobre, con eventuale ballottaggio il 7 novembre.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.