Il neo presidente è stato eletto con i soli voti del gruppo di maggioranza.

Si è svolto ieri pomeriggio nell'aula consiliare del Comune di Patti il primo Consiglio comunale della legislatura Bonsignore, nel corso del quale i consiglieri comunali eletti come primo atto hanno giurato dinanzi al segretario comunale.

Anche il sindaco Gianluca Bonsignore ha giurato all'interno dell'aula consiliare, dinanzi al Consiglio comunale e ai tanti presenti che occupavano le poche sedie a disposizione. Nel corso della seduta il nuovo Consiglio comunale ha proceduto ad eleggere il presidente ed il vice presidente del Consiglio. 

L'avvocato Giacomo Prinzi, riconfermato consigliere comunale, è stato eletto neo presidente con i soli voti dei consiglieri di maggioranza.

Al momento del voto per la vice presidenza, il consigliere Nino Gigante ha invitato i colleghi di maggioranza a votare come candidato alla vice presidente un esponente della minoranza. La preferenza è andata alla neo consigliera Maria Pollicita, che è stata votata come vice presidente del Consiglio all'unanimità. 

Da segnalare come già alla prima seduta non sono mancate le polemiche. Al momento del giuramento dei consiglieri comunali la presidente del Consiglio, il consigliere anziano Valentina Martino, ha comunicato che a giurare sarebbero stati prima i consiglieri di maggioranza e subito dopo quelli di opposizione. Una scelta a nostro avviso sbagliata, non contemplata da nessuna norma, né tantomeno giustificata da motivazioni valide, tant'è che l'ex primo cittadino Mauro Aquino, oggi consigliere comunale, l'ha stigmatizzata pubblicamente, definendo l'accaduto come uno scivolone istituzionale dettato dalla inesperienza e dall'eccesso di entusiasmo. 

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.