Erano 104 le atlete che hanno preso parte al 30° Campionato Italiano cadetti femminili. 

E' mancato veramente poco alla pattese Anastasia Orlando al 30° Campionato Italiano cadetti femminili (nati nel 1998/99) di Kumite (combattimento) a cui hanno preso parte 104 atlete appartenenti a 74 società per fregiarsi dell'alloro nazionale e il bronzo ottenuto che nelle previsioni della vigilia sarebbe stato un risultato eccezionale ora risulta molto amaro, dato che la nuova campionessa Italiana la milanese Carlotta Michelot in finale di poule scontrandosi con la pattese l'ha vista prevalere solo per un discutibile e contestato giudizio arbitrale per 3 a 2 dopo che l'incontro era terminato in parità 1 a 1. Il cammino di Anastasia era stato fin allora privo di sbavature dato che si era sbarazzata nei primi due turni delle napoletane Vincenza Redegonda per 3 a 0 e Silvia Ferranti per 4 a 0 e dopo la già citata finale di poule gestendo la rabbia interna accumulata ha ottenuto la medaglia di bronzo superando la romana Elena Vasilescu per 2 a 1. Gli impegni per Anastasia continuano con la partecipazione ai prossimi Campionati Regionali junior (nate nel 1996/1997) in programma a Patti, a cui prenderà parte malgrado sia consapevole di essere penalizzata nel confronto con atlete più esperte ma l'occasione di "esibirsi" nel suo paese è troppo allettante e per nessuna cosa al mondo vorrà mancare.

Nella foto: Anastasia insieme al m° Giuseppe Piccione.

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.