Seconda sconfitta stagionale per lo Sport È Cultura Patti che cede 94-74 al Pala Ignazio Cefalù contro la Zannella Basket.

Una partita giocata bene, nonostante il passivo pesante, contro una squadra con un grande budget e con ambizioni importanti. La squadra di coach Flavio Priulla rimane imbattuta agguantando l’ottava vittoria su altrettante partite, inseguita a quota 14 punti da Costa D’Orlando e Virtus Canicattì, vincitrici rispettivamente a Milazzo e a Gravina. Subito dopo c’è Patti, che rimane a 12 punti in compagnia del Cocuzza e del Green Basket Palermo.

Si parte ed è subito 10-0 per la squadra di casa che fa subito capire di non volere fare sconti. Ci pensa il capitano Costantino a fare il primo canestro dal campo per Patti dopo 5 minuti, ma le percentuali al tiro rimangono basse e la prima frazione di gioco si chiude con il +8 per la Zannella (18-10). Nel secondo quarto Cooper sembra proprio non voler sbagliare nulla, grazie a delle penetrazioni che i giocatori pattesi non riescono a tenere a bada. Lo Sport È Cultura riesce però ad arrivare a 2 punti dalla squadra di casa ma Persano, entrando dalla panchina, mette due triple importanti che allontanano nuovamente gli avversari. La squadra di coach Sidoti tiene botta e riesce a mantenersi al di sotto della doppia cifra di svantaggio all’intervallo (39-30). Nel terzo quarto non c’è partita, Patti ha difficoltà a trovare la via del canestro, soffre la fisicità degli avversari che in attacco non sbagliano nulla e riescono a dare uno strappo importante di 20 punti, che diventano 21 grazie al tiro libero allo scadere di Cefalù(74-53). Gli ultimi 10 minuti dovrebbero essere garbage time, ma Patti parte col piglio giusto, realizzando un parziale di 8 a 0 che riaccende un barlume di speranza, subito spenta sul nascere da Sims e soci. Il risultato finale dice 94-74 per la Zannella Basket, ma le impressioni avute non sono negative, considerando il valore in campo dell’avversario e il bel gioco per buona parte espresso. Una squadra, quella di coach Priulla, che sarà sicura protagonista del campionato, molto profonda e con in roster un giocatore che sembra fuori categoria come Deshaun Cooper, autore tra l’altro del suo high stagionale (38 punti) in questa partita.

Unica nota stonata di questo intensissimo e bellissimo match di pallacanestro è senza dubbio una piccola parte del pubblico di casa che, anzichè tifare la propria squadra e gioire delle loro giocate, ha preferito insultare e provocare per quasi tutti i 40 minuti di gioco Nino Sidoti, ex proprio di Cefalù, di cui ha difeso e onorato i colori in maniera professionale nella stagione 2013/2014.

Dopo questa sconfitta esterna si torna al PalaSerranò. Domenica 15, infatti, alle ore 18:30, lo Sport È Cultura ospiterà Il Minibasket Milazzo, che cercherà di portare a casa i primi due punti stagionali contro una squadra che, fino ad ora, non ha mai perso tra le mura amiche.

Tabellino

Parziali: 94-74 (18-10 / 21-20 / 35-23 / 20-21)

Zannella Basket Cefalù: Cooper 38, Sims 14, Mollura 11, Sodero 10, Malagoli 8, Persano 6, Terrasi 4, De Lise 2, Cefalù 1, Modaro n.e. All. Flavio Priulla

Sport È Cultura Patti: Saintilus 21, Custis 17, Costantino 16, Bolletta 11, Sidoti Nino 5, Busco G. 2, Lumia 2, Busco M., Ettaro n.e., Marabello n.e., Sidoti A. n.e., Anzà n.e. All. Pippo Sidoti

Il Portale PattiOnLine.it utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.